mercoledì 16 aprile 2014

Frosinone: in arrivo 415mila euro per la Cultura

Il Commissario Straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi, ha deliberato in merito all’assegnazione dei fondi ex lege 32/78 e ha dato atto che l’Avviso pubblico relativo è stato formulato in conformità al Documento di indirizzo pluriennale della Regione Lazio e, per quanto non espressamente previsto dal suddetto Documento, sulla base della normativa e degli indirizzi regionali in materia di contributi ex lege n.32/78, finalizzato a raccogliere ed esaminare proposte relative ad attività di promozione culturale e di spettacolo proposte dagli enti locali, dall’associazionismo culturale e dagli altri enti ed organismi legalmente costituiti e non aventi scopo di lucro.

Il Commissario ha dato altresì mandato al Dirigente del Settore per l’approvazione e la pubblicizzazione, tramite il sito Internet della Provincia di Frosinone, dell’Avviso, nonché della graduatoria dei progetti ammessi a contributo e dell’elenco degli esclusi e dei non ammessi a valutazione. I contributi verranno concessi utilizzando i fondi assegnati dalla Regione Lazio, giusta D.G.R. n. 175/2014 e l’ammontare di € 415.704,52 sarà allocato negli stanziamenti di entrata e spesa del Bilancio 2014 in corso di approvazione.

“Ritengo molto importante – ha dichiarato il Commissario Patrizi – che la Regione Lazio sia tornata a distribuire i fondi per le attività culturali e di spettacolo alle Province. L’erogazione di questi fondi, infatti, era stata interrotta nel 2012. Lo scorso anno – continua il Commissario – abbiamo fatto fronte, come potevamo, con fondi nostri a sostenere iniziativa che riteniamo fondamentali per tenere in vita, in particolare presso i Comuni, antiche tradizioni e iniziative di spettacolo che richiamano molti visitatori, specie nei mesi estivi, contribuendo in entità determinante alle economie locali, oltre a sostenere interessanti moti tradizionali che costituiscono, nella maggior parte dei casi, autentici tesori da salvaguardare e rinforzare. Torno, dunque, a ringraziare l’Assessore regionale alla Cultura, Lidia Ravera e il Presidente della Commissione Bilancio della Regione Lazio, On. Mauro Buschini, per aver rimesso in moto tali sovvenzioni senza le quali, quest’anno, sarebbe stato davvero difficile tenere in vita tante attività”.