Frosinone entra nel network FlixBus, ecco le cinque città raggiungibili dal capoluogo senza cambi

Frosinone fa il suo ingresso nel network nazionale di FlixBus, l’azienda della mobilità che, dopo aver dato un nuovo impulso al trasporto su gomma in Italia collegando alcune delle principali città del Paese, mira ora a consolidare la sua presenza all’interno delle diverse regioni, offrendo un’alternativa di viaggio sostenibile e innovativa anche a quanti si spostano da nord a sud.

Da giovedì 14 luglio, dal capoluogo della Ciociaria si potranno infatti raggiungere, senza cambi, Napoli (in un’ora e 45 minuti) e Salerno (in tre ore), ma anche Firenze, Bologna e Padova, viaggiando in tutta comodità a bordo di nuovissimi mezzi dotati di toilette, Wi-Fi e prese di corrente. Soprattutto in vista dell’estate 2016, FlixBus è la soluzione ideale per quanti, partendo da Frosinone, trascorreranno le proprie vacanze in Campania, andando alla scoperta del patrimonio artistico di Napoli o delle bellezze naturali di Salerno e della Costiera Amalfitana, ma anche per chi vorrà esplorare i tesori di Firenze e Padova o lanciarsi nell’intensa vita notturna di Bologna.

Tutti i collegamenti sono già acquistabili sul sito www.flixbus.it, dall’app gratuita e presso le agenzie di viaggio affiliate, oltre che direttamente dal conducente, a seconda della disponibilità. Oltre a trovare a bordo servizi igienici, Wi-Fi gratuito e prese di corrente, utili soprattutto a chi vuole sfruttare il tempo speso in viaggio per lavorare, i passeggeri potranno portare con sé due bagagli e un bagaglio a mano. Le corse partiranno dalla fermata di piazza Pertini.

FlixBus promuove anche una formula di mobilità sostenibile, sia sul piano ambientale che economico. Da un lato, l’azienda dà ai suoi passeggeri la possibilità di viaggiare 100% green attraverso il pagamento volontario, all’atto della prenotazione, di un piccolo sovrapprezzo sul costo del biglietto, che permetterà di compensare le emissioni di CO2 rilasciate in viaggio. Dall’altro, FlixBus collabora con le PMI di autotrasporti del territorio, che svolgono il servizio operativo mettendo a disposizione mezzi, autisti e il personale preposto alla manutenzione dei nuovi autobus, mentre l’azienda coordina la pianificazione della rete e le attività di marketing, comunicazione e pricing.

Menu