Frosinone e provincia: setacciate le sale gioco. In campo Squadra mobile e Reparto Anticrimine

All'operazione ha partecipato anche Reparto Prevenzione Crimine Lazio

Non sono mancati neanche nella giornata di ieri i controlli coordinati della Polizia di Stato. Sempre più ricco ed articolato il piano di prevenzione programmato dalla Questura per rispondere efficacemente alla domanda di sicurezza che viene dal territorio. Volanti, Reparto Prevenzione Crimine Lazio, Squadra Mobile, personale della Polizia Amministrativa e Polizia Locale sono scesi in campo per passare al setaccio sale gioco ed esercizi commerciali.

Quattro sale gioco controllate a Frosinone, una a Torrice ed un’altra a Veroli. 137 le persone identificate nel corso dei servizi lungo le principali arterie che adducono alla città. Due cittadini sanzionati: uno per guida senza patente, l’altro per guida senza assicurazione. Sequestrata anche l’automobile di un cittadino rumeno che non si è fermato all’alt della Polizia.

Il giovane ventiduenne alla vista dei poliziotti ha tentato di fuggire, ma è stato prontamente bloccato dagli agenti che dopo aver verificato che lo stesso era sprovvisto di patente e tagliando assicurativo, hanno anche rinvenuto, all’interno dell’auto, occultata sotto i sedili, una mazza di ferro che è stata sequestrata. Il ragazzo è stato denunciato per possesso illegale di mazza di ferro e resistenza a Pubblico Ufficiale.

La Polizia di Stato, in collaborazione con la Polizia Locale di Frosinone, ha infine sottoposto a controllo amministrativo tre rivenditori ambulanti di generi di ristorazione lungo la strada ASI. L’intervento della Polizia non ha trascurato il territorio provinciale con l’impiego del Reparto Prevenzione Crimine Lazio a Veroli. Controlli anche a Cassino e Fiuggi nei confronti di sei titolari di sale gioco. L’attività predisposta dalla Questura si prefigge un duplice obiettivo: una accurata conoscenza del territorio e la predisposizione di funzionali strategie d’intervento.

Menu