mercoledì 14 dicembre 2016 redazione@ciociaria24.net

FROSINONE – Consulta Provinciale degli Studenti: «antifascismo valore assoluto, ristabilire la legittimità»

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma di Massimiliano Iula, Segretario Generale Pro – Tempore Rete degli Studenti Medi Frosinone.

«Mercoledì 7 dicembre si sono svolte le elezioni per il Presidente della Consulta Provinciale degli Studenti di Frosinone. Le polemiche che ne sono susseguite ci impongono di perdere posizione in merito anche anche sulla stampa, oltre alle sedi competenti in cui lo abbiamo già fatto.

Come Rete degli Studenti Medi di Frosinone riteniamo molto grave quanto accaduto, sia sul piano politico che istituzionale. Per la prima volta, dopo almeno 8 anni, i sempre pochi voti di un’associazione che dice di ispirarsi al “fascismo del terzo millennio”, come il Blocco Studentesco fa, sono diventati determinanti per eleggere il Presidente della Consulta Provinciale degli Studenti di Frosinone.

Sempre per la prima volta, è stato registrato un fatto singolare: studenti non eletti hanno partecipato all’elezione del Presidente della Consulta legittimandosi come rappresentanti degli studenti, a quanto pare sempre vicini al Blocco Studentesco.

In quanto organizzazione democratica e antifascista che si riconosce nei valori della Costituzione e della Resistenza, prendiamo le distanze dal nuovo Presidente della Consulta Provinciale degli Studenti di Frosinone, eletto con i voti di chi si dichiara apertamente fascista. Allo stesso modo prendiamo le distanze dalla maggioranza, a quanto pare fasulla, che lo ha eletto. Abbiamo infatti già manifestato all’Ambito territoriale per la provincia di Frosinone dell’Ufficio Scolastico Regione per il Lazio le nostre perplessità sulla legittimità di questa elezione e continuiamo a chiedere che venga ristabilita la correttezza formale e sostanziale nell’elezione del massimo organismo della rappresentanza studentesca della provincia di Frosinone.

Il valore dell’antifascismo è imprescindibile per qualunque dialogo con i nostri interlocutori. Per questo motivo intendiamo esprimere la nostra solidarietà ai Giovani Democratici della Provincia di Frosinone e alla Federazione degli Studenti di Frosinone, accusati ingiustamente nelle ultime ore di aver siglato un presunto accordo con il Blocco Studentesco. Avendo noi partecipato insieme a loro a tutti i momenti preparatori di questa elezione, per onestà intellettuale, siamo testimoni di come questa ipotesi non sia mai stata nemmeno presa in considerazione».

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
Menu