6 settembre 2015 redazione@ciociaria24.net

Frosinone: come rovinarsi la vita per 30 euro

I militari del N.O.R.M. della Compagnia di Frosinone, nell’ambito di un predisposto servizio per il controllo del territorio, hanno arrestato nella flagranza di reato due 29enni (uno cittadino rumeno e l’altro, frusinate ed ivi domiciliato poiché sottoposto all’obbligo di dimora con divieto di uscire dalle 22:00 alle 07:00) per “rapina e tentata rapina in concorso”.

I due, intorno alle ore 04.00 del mattino, recatisi presso la sala d’attesa della stazione ferroviaria di Frosinone, dopo aver avvicinato un operaio 56enne di origini africane (residente in Campania) , mentre era in attesa del treno, sotto minaccia lo hanno costretto ad uscire fuori dove, dopo averlo malmenato, lo hanno derubato della somma contante di € 30,00, per poi darsi a precipitosa fuga.

Alle 04.30 i due giovani, dopo essere tornati in stazione, hanno avvicinato nuovamente la vittima e l’hanno minacciata intimandogli di consegnarli altro denaro. L’uomo però è riuscuto a fuggire ed a rifugiarsi in un vicino esercizio commerciale, da dove ha contattato, tramite il numero unico d’emergenza 112, la centrale Operativa del capoluogo.

Le immediate ricerche poste in essere dalle pattuglie dell’Arma, hanno permesso di rintracciare e bloccare i due malviventi nelle vicinanze della Stazione Ferroviaria. Gli stessi, al termine delle formalità di rito sono stati associati presso la casa circondariale di Frosinone mentre. Il cittadino africano, avviato presso l’Ospedale Civile di Frosinone, ed opportunamente visitato, è stato trovato affetto da “trauma contusivo multiplo” con prognosi di giorni 7 s.c..

Menu