sabato 9 novembre 2013

Frosinone, CasaPound con i commercianti di via Don Minzoni

Uno striscione goliardico (in foto) esposto nella notte per contestare lo spartitraffico nei pressi dello scalo: in questo modo i militanti di CasaPound Italia hanno voluto dimostrare la loro vicinanza ai commercianti e ai residenti di via Don Minzoni a Frosinone, per i disagi che stanno vivendo a causa dell’opera.

”E’ incredibile come sia possibile preoccuparsi di complicare la vita a commercianti e residenti commettendo questi errori, con tutti i problemi che ha questa città e con tutte le opere che ci sarebbero da compiere per renderla più vivibile – spiega CasaPound Italia in una nota – lo spartitraffico di via Don Minzoni, da noi goliardicamente rinominato ‘spartinulla’, è a nostro avviso di un’inutilità assurda”.

”In un’area in cui c’è un solo parcheggio decente, ma che è praticamente inutilizzabile per tutta la giornata per commercianti, clienti e residenti, dato che è occupato quasi esclusivamente dalle auto dei pendolari – continua Cpi – chi di dovere, avrebbe dovuto per lo meno prima e soprattutto preoccuparsi di risolvere il problema ‘parcheggio’ che affligge da anni la zona dello scalo”.

”Guardando al vergognoso stato in cui è stata abbandonata la Monti Lepini, che forse rappresenta in tutto e per tutto il disagio in cui è affondata questa città, invitiamo gli organi competenti a fare ciò che è necessario invece di spendere migliaia di euro per insediare quattro vasi in mezzo a una strada – conclude Cpi – quanto a noi continueremo ad appoggiare la protesta dei commercianti dello scalo e saremo pronti ad intervenire ancor più fortemente se la situazione non andrà a migliorare”.

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.

PUBBLIREDAZIONALE - Un punto di riferimento per chi è in cerca di assistenti familiari/badanti. La sede è a Sora in viale S. Domenico n.1