FROSINONE – Carenze idriche, i sindaci si riuniscono. Ottaviani: “Primi cittadini fondamentali nel rapporto con Acea”

Si è svolta questa mattina, nella sede della Sto, in via Firenze nel capoluogo, la consulta d’ambito dei sindaci per discutere dei problemi del servizio idrico nell’Ato5, “Nell’adunanza della consulta d’ambito – ha detto il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani – abbiamo sottolineato l’importanza del ruolo dei sindaci nel rapporto col gestore del servizio idrico, in quanto le amministrazioni locali devono vigilare e controllare la puntualità e l’efficienza dell’erogazione delle risorse, soprattutto nei periodi più caldi dell’anno come luglio ed agosto”. In quest’ottica, è stata sottolineata la novità del tavolo di confronto attivato dal Comune di Frosinone con Acea, con l’organizzazione di unità di supporto di intervento, nei periodi e nelle zone più critiche del capoluogo. Il sindaco del comune capoluogo ha, inoltre, stigmatizzato l’anomalia  dell’attività della Sto in quanto, ad oggi, non esiste un database, ovvero un archivio nella disponibilità della struttura che sia in grado di chiarire  quali e quanti interventi di riparazione vengano effettuati annualmente dall’Acea. “In assenza di tali dati tecnici – ha concluso il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani – si rischia di fare troppa politica e poca amministrazione puntuale ed efficiente, da parte di tutti gli enti coinvolti nella gestione pubblico-privata”.

Menu