17 dicembre 2012 redazione@ciociaria24.net

FROSINONE CALCIO: un altro 2-2, ma stavolta sono stati i giallazzurri a pareggiare in zona recupero

Finisce in parità l’ultimo impegno in trasferta del Frosinone del 2012. Canarini in vantaggio nel primo tempo con Aurelio, ripresa sottotono con Schenetti, subentrato dalla panchina che ribalta il risultato. In pieno recupero il rigore di Frara regala il pareggio ai canarini. Stellone deve rinunciare a Altobelli, Bottone, Carrus, Ganci, Guidi e Vitale e propone il solito 4-3-3 con Zappino tra i pali, Frabotta, Del Duca, Biasi e Amelio in difesa, mediana a tre con Marchi, Gori e Frara, in attacco Aurelio, Santoruvo e Paganini. Bucaro, senza Iuliano, Zantu, Di Nunzio e Corsetti, schiera un 3-5-2 con Bernardo e Guitto terminali offensivi.

Parte bene la squadra di casa ma la prima occasione è di marca canarina: all’8’ Amelio lascia partire un sinistro su punizione dai 20 metri che colpisce in pieno la traversa, sulla ribattuta Santoruvo di testa non centra lo specchio della porta. Al 15’ ancora Frosinone pericoloso su calcio da fermo e ancora con Amelio che dalla sinistra pennella una punizione per il colpo di testa di Frara che finisce alto. Il Sorrento si rende pericoloso al 24’ quando l’ex Beati dalla destra vede l’inserimento di Guitto in area che d’esterno, da buona posizione manda a lato. Prende fiducia la formazione di Bucaro che tre minuti dopo ci prova ancora con Guitto che con un esterno destro dal limite sfiora l’incrocio dei pali alla destra di Zappino. Ma è il Frosinone a passare in vantaggio con Aurelio al 32’ che dal limite dell’area lascia partire un destro che si infila alla destra di Rossi. Il Sorrento non molla però e un minuto dopo Beati di destro sfiora la traversa. La gara si gioca su buoni ritmi con il Frosinone che potrebbe raddoppiare al 37’ ma il colpo di testa di Frara a centro area, su punizione dalla sinistra di Amelio, si spegne sul fondo. Il Sorrento, nonostante lo svantaggio, non demorde e al 44’ Zanetti dalla distanza lascia partire un destro che si spegne di poco a lato. Dopo un minuto di recupero l’arbitro Chiffi manda le due squadre al riposo con il Frosinone in vantaggio per 1-0.

La ripresa si apre con la squadra di casa alla ricerca del pareggio e il Frosinone che fa buona guardia in difesa pronto a partire in contropiede. Sembra reggere bene il Frosinone ma nel giro di cinque minuti il Sorrento trova prima il pareggio e poi passa in vantaggio. Al 61’ rimessa laterale di Arcuri sulla destra, Bernardo sembra spingere Biasi favorendo il colpo di test in tuffo del neo entrato Schenetti che batte Zappino. Il Frosinone potrebbe tornare in vantaggio un minuto dopo ma il colpo di testa di Paganini, arrivato al termine di un’azione confusa in area, si spegne sul fondo. Al 66’ arriva il raddoppio del Sorrento: angolo dalla sinistra, batti e ribatti in area e zampata vincente ancora di Schenetti che porta in vantaggio i padroni di casa. Il Frosinone, incredulo, prova a rientrare in partita: al 71’ esterno sinistro di Amelio da posizione defilata che sfiora il palo alla sinistra di Rossi. Un minuto dopo Bernardo conclude a rete dalla distanza con Zappino che blocca in due tempi. Stellone manda in campo De Onofre e Gucher al posto di Marchi e Gori aumentando la pressione offensiva. Ma il Frosinone fatica a farsi vedere in area campana e all’89’ Frabotta deve addirittura salvare sulla linea su colpo di testa di Ciampi. Sembra arrivare la vittoria in casa per il Sorrento dopo tre mesi ma all’ultimo dei cinque minuti di recupero De Onofre, pescato direttamente da Zappino, viene atterrato in area: l’arbitro Chiffi indica il calcio di rigore che capitan Frara trasforma con freddezza. Finisce 2-2 con il Frosinone che riacciuffa un pareggio in extremis dopo essere stato in vantaggio per oltre un’ora di gioco. Sabato prossimo ultimo impegno del 2012 con il Viareggio, gara che chiuderà il girone d’andata.

Menu