sabato 16 novembre 2013

Frosinone Calcio: SALUTIAMO LA CAPOLISTA! I giallazzurri battono 2-0 (in 9) il Gubbio e conquistano la vetta

Vittoria di cuore del Frosinone che in 9 riesce a superare il Gubbio e a ritrovare i tempi che valgono il primato in classifica. Vantaggio nel primo tempo con un gran gol di Altobelli e raddoppio nella ripresa con un delizioso pallonetto di Curiale. In mezzo le due espulsioni di Frabotta per doppia ammonizione a fine primo tempo e di Frara ad inizio ripresa. Stellone, senza gli squalificati Russo e Paganini e gli indisponibili Biasi, Soddimo, Gori, Formato, Campagna e Crescenzi, schiera un 4-4-2 con Zappino tra i pali, M.Ciofani, Bertoncini, Blanchard e Crivello in difesa, mediana composta da Frara, Altobelli, Guchere e Gessa, in attacco spazio a Curiale e D.Ciofani. Bucchi risponde con un 4-3-3 con Caccavallo, Falconieri e Cocuzza in attacco. Arbitra il Signor Giovani di Grosseto.

Dopo una prima fase iniziale di studio, il Gubbio si fa pericoloso all’11’ con un sinistro a giro di Caccavallo con Zappino che alza sulla traversa. Un minuto dopo ancora Caccavallo che in area supera Zappino e batte di sinistro, Bertoncini salva sulla linea. Al 18’ il Frosinone perde Bertoncini che accusa problemi al piede destro dopo uno scontro di gioco con Baccolo: al suo posto entra Frabotta. Insiste il Gubbio al 20’ con un calcio di punizione dalla tre quarti sinistra di Malaccari per il colpo di testa di Ferrari che Zappino blocca senza problemi. Un minuto dopo è il Frosinone a farsi pericoloso dalle parti di Pisseri con un colpo di testa su cross di Gessa che esce alto sulla traversa. Al 28’ i giallazzurri passano in vantaggio con una bellissima conclusione di Altobelli: Frara trova Curiale al limite dell’area, sponda per il giovane centrocampista che di destro dai 25 metri supera Pisseri. Dopo il vantaggio i canarini controllano la gara senza correre particolari pericoli. Al 40’ gli uomini di Stellone vanno vicini al raddoppio: Gucher lancia Curiale sulla sinistra, cross per D.Ciofani che di testa sfiora il palo alla sinistra di Pisseri. L’arbitro Giovani concede due minuti di reupero e al 46’ il Frosinone rimane in dieci per la doppia ammonizione ai danni di Frabotta.

Ad inizio ripresa Stellone ridisegna la squadra spostando Frara sulla linea dei difensori. Proprio il capitano al 53’ viene espulso: trattenuta su Caccavallo che vale l’ammonizione ma subito dopo Giovani estrae il rosso forse per qualche parola di troppo rivolta da Frara all’arbitro. Il Frosinone, anche in 9, non cambia atteggia memento e al 59’ trova il raddoppio: perfetto lancio di Gucher per Curiale che appena entrato in area supera Pisseri con un colpo sotto facendo esplodere il Comunale. Con la doppia superiorità numerica il Gubbio prova a riaprire la partita. L’occasione arriva al 61’ su angolo dalla destra di Malaccari su cui si avventa Bartolucci di testa, D. Ciofani salva sulla linea. Il Frosinone controlla la gara non concedendo spazi agli avversari. Al 78’ ci prova Malaccari con un destro appena dentro l’area che si spegne sul fondo. Lo sforzo dei giallazzurri è encomiabile e i giocatori di Gubbio faticano a farsi pericolosi dalle parti di Zappino. All’87’ cross teso di Sandomenico, carambola in area e Zappino blocca. Giovani concede cinque minuti di recupero e al triplice fischio finale giocatori e tifosi possono festeggiare il primato solitario in classifica. Domenica prossima big match a Salerno.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

LEGA-PRO

PUBBLIREDAZIONALE - Mazda ti ha risolto tutti i problemi. Potrai continuare a viaggiare diesel finché vorrai. Ecco i dettagli.

Ti potrebbe interessare
Video su Instagram: come crearli nel modo più efficace

Instagram - È oramai risaputo che i video sono molto incisivi sul social. Il loro successo, più o meno elevato, tuttavia, dipende dalla ...