Frosinone Calcio: pari di platino a Lecce. Ed ora, via alla “Febbre del Sabato sera”!

Finisce in parità la finale di andata Play Off Unipolsai di Lega Pro al Via del Mare. Padroni di casa in vantaggio con Papini, Gori ristabilisce la parità. Sabato prossimo atto conclusivo al Comunale. Stellone, senza Russo e Soddimo, conferma il 4-4-2 con Zappino tra i pali, M.Ciofani, Biasi, Blanchard e Crivello in difesa, mediana composta da Frara, Gucher, Gori e Paganini, in attacco spazio a D.Ciofani e Curiale. Lerda, senza Caglioni, Miccoli, D’Ambrosio e Rullo, risponde con lo stesso modulo con Zigoni e Beretta in attacco e Ferreira Pinto e Doumbia sulle fasce. Arbitra il Signor Sacchi di Macerata.

Parte bene il Lecce che si pericoloso al 4’ con Doumbia che apre sulla sinistra per Lopez, cross in area per Zigoni che in spaccata anticipa Zappino, palla sul fondo. I padroni sono più aggressivi nei primi minuti e al 15’ passano in vantaggio: Papini ruba palla a Gori a metà campo e dai 20 metri lascia partire un destro che si infila nell’angolino alla sinistra di Zappino. Il Frosinone prova a reagire ma il Lecce si fa pericoloso al 23 sugli sviluppi di un corner dalla sinistra di Papini per la mezza rovesciata di Abruzzese che finisce alta. Al 31’ però il Frosinone ristabilisce la parità: Crivello scodella in area dalla sinistra, Curiale in rovesciata riesce a rimettere al centro per Gori che batte a rete di sinistro trovando la deviazione di Abruzzese che mette fuori causa Perruchini. Due minuti dopo Stellone perde Biasi per infortunio e manda in campo Bertoncini. La gara si gioca soprattutto a centrocampo non offrendo particolari spunti fino alla fine del primo tempo.

La ripresa si apre ancora con il Lecce pericoloso. Al 47’ Doumbia dalla sinistra cerca Zigoni a centro area che conclude di esterno destro con la palla che sfiora il palo alla sinistra di Zappino. La gara scende di tono con il Frosinone che fa buona guardia in difesa cercando di ripartire in contropiede. I due tecnici provano ad inserire forze fresche ma l’unica occasione e un tiro di Beretta al 71’ che finisce alto sulla traversa. All’85’ ci prova Bogliacino con una punizione a giro dai 20 metri che colpisce la parte superiore della traversa. Due minuti dopo D.Ciofani dal limite dell’area appoggia di petto per Frara che conclude di sinistro con Perrucchini che blocca a terra. Sacchi concede tre minuti di recupero che si concludono con una conclusione dalla distanza di Beretta che finisce abbondantemente alta.

Si deciderà tutto negli ultimi novanta minuti che si disputeranno al Comunale sabato prossimo alle ore 18.00 con il Frosinone pronto a sfruttare il fattore campo.

Menu