FROSINONE CALCIO – I Giallazzurri tornano alla vittoria, 1-0 sul campo della Carrarese

Inizia bene il nuovo anno per il Frosinone che grazie al colpo di testa di Santoruvo nel primo tempo conquista i tre punti sul difficile campo della Carrarese. Gara di sostanza per gli uomini di Stellone che dal 38’ hanno giocato con l’uomo in più per l’espulsione per doppia ammonizione di Anzalone.

Stellone ritrova Carrus e Santoruvo e deve fare a meno del solo Bottone: solito 4-3-3 con Zappino tra i pali, Frabotta, Guidi, Biasi e Blanchard in difesa, mediana a tre composta da Carrus, Gori e Frara, in attacco tridente composto da Aurelio, Santoruvo e Ganci. Di Costanzo risponde con un 3-4-1-2 con Belcastro dietro le due punte Mancuso e Makinwa. Arbitro dell’incontro Andrea Adduci di Paola.

Dopo una breve fase di studio, la Carrarese si fa pericolosa la 6’ con Alcibiade che lancia il profondità Belcastro, l’attaccante controlla in area e batte a rete ma Zappino si oppone in uscita bassa. Un minuto dopo è il Frosinone a mettere i brividi alla retroguardia toscana: Blanchard crossa dalla sinistra, Anzalone lascia scorrere favorendo Santoruvo che tocca per Carrus che di destro batte a rete trovando la respinta di Cicioni. I padroni di casa spingono sull’acceleratore e al 9’ Partipilo chiama Zappino alla parata a terra su sinistro a giro dal limite. Due minuti dopo tocca a Mancuso battere a rete dalla distanza, Zappino fa buona guardia. L’attaccante della Carrarese si fa pericoloso al 15’ quando entra in area dalla sinistra e batte a rete con Zappino ancora bravo ad opporsi in uscita. Il Frosinone si scuote e al 18’ potrebbe passare in vantaggio ma Bregliano è provvidenziale ad intervenire su Santoruvo lanciato a rete da Ganci. Il vantaggio è solo rinviato: al 23’ Frabotta pennella dalla destra un perfetto cross per Santoruvo che di testa infila il pallone sotto l’angolino destro con Cicioni battuto. Il Frosinone controlla la gara e dal 38’ può contare anche sull’uomo in più: nel cerchio di centrocampo scontro tra Ganci e Anzalone, il capitano della Carrarese protesta con l’arbitro che gli mostra il secondo giallo. Tra le proteste dei padroni di casa, il gioco riprende dopo 6 minuti. L’arbitro Adduci concede tre minuti di recupero e manda le due squadre al riposo sul punteggio di 1-0 per il Frosinone.

La ripresa si apre con una grossa occasione per la Carrarese: al 46’ Makinwa parte sulla sinistra e mette al centro un cross teso per Venitucci che in tuffo di testa chiama Zappino alla difficile deviazione in angolo. Con il passare dei minuti la gara scende di tono con la Carrarese che non riesce a sfondare e il Frosinone che non trova la fiammata per chiudere la gara. Al 72’ il Frosinone si fa pericoloso con Carrus ma il suo colpo di testa, su cross di Aurelio, viene alzato in angolo da Cicioni. Nel Frosinone entrano Cesaretti e De Onofre al posto di Ganci e Santoruvo. Proprio Cesaretti, dopo un triangolo in velocità con Aurelio, potrebbe chiudere la gara ma l’anticipo di Partipilo al momento della conclusione è provvidenziale. All’88’ l’attaccante ex Empoli ci prova su punizione dalla sinistra ma la palla scheggia il palo ed esce sul fondo. Adduci concede 5 minuti di recupero e al 94’ arriva una conclusione dalla distanza di Orlandi abbondantemente a lato. Il triplice fischio finale sancisce il ritorno alla vittoria per il Frosinone dopo sei giornate. I canarini domenica prossima se la vedranno al Comunale con il Gubbio.

Ufficio Stampa Frosinone Calcio

Menu