23 febbraio 2012 redazione@ciociaria24.net

Frosinone Calcio – Corini: “Dobbiamo essere più cattivi sotto porta”

Seduta di allenamento mattutina a porte chiuse per gli uomini di Corini impegnati sul terreno del “Marocco” di Morolo. Seduta tecnico tattica in vista del match di sabato che vedrà i canarini far visita alla Triestina. Lavoro differenziato per Artistico, Magli e Vitale: per l’attaccante ancora problemi alla caviglia destra. E’ in via di guarigione Magli che sta lavorando a parte a scopo precauzionale. Per Vitale invece lavoro differenziato in virtù del turno di squalifica.  Dopo un periodo di assenza forzata, causa neve,  è tornato poi a parlare in una conferenza stampa infrasettimanale mister Eugenio Corini. Il tecnico del Frosinone si è detto possibilista circa l’eventualità di cambiare parte degli undici titolari scesi in campo contro il Lanciano: «Vitale e Magli non ci saranno per la gara di Trieste. Vitale è squalificato mentre Magli è indisponibile. Artistico invece dovremo valutarlo domani. Questo – continua il tecnico dei ciociari – è un momento molto importante per il nostro campionato. Sarà un match molto difficile quello di sabato. Troveremo una squadra molto unita e molto compatta. Stanno attraversando molte difficoltà societarie e non solo ma non dobbiamo fidarci. A maggior ragione saranno più uniti e pericolosi. Se pensiamo di trovare poche difficoltà a Trieste commettiamo un errore imperdonabile. Lo ripeto, nonostante le difficoltà, la Triestina sta facendo grandi cose. In questo momento noi abbiamo difficoltà ad andare a rete, manca la determinazione e la forza necessaria per sfruttare le occasioni – sottolinea mister Corini – da questo punto di vista dobbiamo migliorare. Questa è una squadra che comunque a livello generale sta crescendo molto, dobbiamo però migliorare negli ultimi quindici – venti metri. I presupposti li creiamo ma dobbiamo essere più cattivi. La sensazione è che comunque stiamo crescendo, a Lanciano ad esempio la squadra per me si è comportata abbastanza bene. Aurelio ? Lo terrò sicuramente in considerazione per la partita di Trieste, potrebbe anche partire titolare visto che si è sempre ben comportato quando è stato chiamato in causa. Abbiamo una serie ravvicinata di partite e sto valutando l’ipotesi di schierarlo titolare. Anche Cesaretti da questa settimana farà parte attivamente delle mie scelte tecniche. Per caratteristiche nostre penso che questa squadra debba giocare quasi sempre la palla, lo ho detto già altre volte, noi dobbiamo costruire gioco per non andare in difficoltà. Con Nicco poi penso che abbiamo trovato maggiore forza e dinamismo a centrocampo. La formazione contro la Triestina ? Sicuramente qualcosa cambierò, non so se in tutti e tre i reparti ma qualcosa cambierò di certo. Trieste è una tappa importantissima. Per la classifica è una concorrente diretta che ci sopravanza di soli tre punti e sarebbe bello agganciarli in classifica. Dobbiamo vincere e iniziare a toglierci delle soddisfazioni».

Menu