4 dicembre 2012 redazione@ciociaria24.net

FROSINONE – Bufera Asl: nove medici in manette

Nove veterinari dell’Azienda Sanitaria ASL Frosinone sono finiti in matette. All’alba di stamane, i carabinieri del Nas di Latina, coadiuvati dai colleghi del comando provinciale frusinate, stanno eseguendo 9 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di altrettanti dirigenti medici veterinari che prestano servizio nel predetto ente sanirario.

Secondo le ordinanze, emesse dal gip di Frosinone, i veterinari, come riportato da www.ilmessaggero.it, sono accusati di aver attestato l’esecuzione della prevista profilassi contro la Tbc, che invece non è mai avvenuta, nei confronti di 106 bufale appartenenti a vari allevamenti. Grazie ai falsi attestati di una regolare esecuzione mai avvenuta, sempre secondo l’accusa, i veterinari hanno percepito gli emolumenti previsti con un danno erariale pari a 200mila euro.

Menu