venerdì 29 novembre 2013

FROSINONE. Blocco Studentesco in piazza insieme a tutti gli studenti

Si è svolto questa mattina a Frosinone il corteo studentesco che partendo dalla Villa Comunale e concludendosi in Piazza Gramsci, sotto il palazzo della Provincia di Frosinone, ha colorato le vie della città. A guidare il corteo insieme a tutti gli studenti della Provincia c’era il Blocco Studentesco, movimento nelle scuole di CasaPound Italia. ”Il nostro striscione recitava ‘Assalta il Futuro!’: questa frase è l’emblema della manifestazione – spiega Armando Conte, responsabile provinciale del Blocco Studentesco – questa mattina siamo scesi in piazza affinché non ci venga negato il futuro, in una situazione che sta degenerando mentre questo governo si preoccupa maggiormente degli istituti privati anziche dell’istruzione pubblica: noi crediamo che non poteva esserci risposta migliore da parte degli studenti ciociari, che questa mattina si sono presentati in piazza a centinaia”.
“Si è manifestato anche affinché la Provincia crei un’anagrafe degli istituti ciociari – continua Conte – per prendere in considerazione maggiormente quelli che si trovano in una situazione disastrata per quanto riguarda l’edilizia scolastica, non garantendo l’incolumità degli studenti”.

CASAPOUND_660

‘Altre problematiche affrontate sono state ad esempio quelle relative ai trasporti che sono sempre meno efficienti – ha continuato il direttivo del Blocco Studentesco – tutte le tematiche venute fuori durante la manifestazione sono state esposte al commissario straordinario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi, il quale ha ricevuto una delegazione di studenti e ha preso l’impegno di agire nell’immediato per migliorare il tutto per quanto concerne l’istruzione pubblica nel territorio ciociaro”. “Nonostante la voglia di manifestare in totale apoliticità e apartiticità da parte del nostro movimento e da parte della maggior parte degli studenti – conclude il Blocco Studentesco – dobbiamo purtroppo ancora una volta prendere atto del fatto che alcuni esponenti dichiaratisi ‘antifascisti’ hanno provato a creare zizzania tra gli studenti con slogan da ‘anni di piombo’, guidati da persone di cinquant’anni che poco c’entrano con gli studenti, ma siamo comunque felici di come i ragazzi li abbiano emarginati e contestati per la loro ignoranza”.

CasaPound Italia – Federazione Provinciale Frosinone

PUBBLIREDAZIONALE - Mazda ti ha risolto tutti i problemi. Potrai continuare a viaggiare diesel finché vorrai. Ecco i dettagli.

Ti potrebbe interessare
Come scrivere un annuncio pubblicitario efficace

Web Copywriting - Per un articolo pubblicitario il titolo e l’immagine di copertina sono essenziali. Per entrambi vale la stessa regola: punta ...