FROSINONE: Befana all’ospedale “Spaziani” con FAVALLI e GIANNICHEDDA

Il sorriso di un bambino, quello che nasce dallo stupore nel vedere, senza preavviso o sentore alcuno, un carrello pieno di pacchi, giocattoli e balocchi di ogni genere. Il sorriso di un bambino, che scende giù dal proprio letto d’ospedale, timidamente si affaccia in corsia e chiede: “Questi giocattoli sono per me?”. Basterebbe questo, il sorriso di un bambino, per raccontare il successo, pieno ed al contempo discreto, della nuova edizione della Befana in Pediatria, evento diventato ormai tradizionale e fortemente voluto dal consigliere comunale frusinate Angelo Pizzutelli, con la condivisione della Direzione Sanitaria della ASL di Frosinone e la fattiva collaborazione dell’Associazione Culturale Interattivamente presieduta da Davide Caluppi.

Ad attendere la delegazione in visita ieri mattina il Primario del Reparto di Pediatria dell’Ospedale “Fabrizio Spaziani”, Dott. Luigi Di Ruzza ed il Responsabile Sanitario, Dott. Ivan Tersigni, con i medici e le infermiere del reparto. Inviati speciali della Befana due grandi campioni del calcio italiano, Giuseppe Favalli (che aveva già partecipato con entusiasmo lo scorso anno alla stessa iniziativa) e Giuliano Giannichedda i quali, accompagnati da Angelo Pizzutelli e dai medici presenti, hanno portato personalmente ai bimbi giochi e doni, con il solo obiettivo, peraltro conseguito, di rendere più lieve e magari serena la permanenza in ospedale.

Sia Favalli che Giannichedda hanno subito accettato l’invito a partecipare a questa iniziativa e con la stessa disponibilità si sono prodigati in corsia, tra doni, foto, autografi ed abbracci: sincero e cordiale anche l’incontro dei calciatori con gli operatori della Cooperativa Altri Colori che gestisce la Ludoteca del Reparto di Pediatria, dove sono stati distribuiti sorrisi e giocattoli. “Sono particolarmente felice di questa giornata – ha dichiarato Angelo Pizzutelli – e voglio ringraziare di cuore i dirigenti ed i medici dell’ospedale di Frosinone che hanno voluto condividere questo momento di grande gioia, oltre a due grandi campioni, in campo e fuori: Giuseppe Favalli e Giuliano Giannichedda hanno colto a pieno il senso e la peculiarità della nostra iniziativa e per questo voglio ringraziarli pubblicamente”.

Menu