21 febbraio 2012 redazione@ciociaria24.net

Frosinone amministrative: il consigliere comunale Ceccarelli (Pdl) con Ottaviani e “Solidiamo”

Dare spazio ai giovani ed agli anziani, farsi carico di un rinnovamento che possa ridare speranza e fiducia a queste due categorie più epsoste alla crisi attuale, è il vero motore del progetto “SoliDiamo”, fortemente voluto dal candidato a sindaco del Pdl Nicola Ottaviani.

Il consigliere comunale del Pdl Ombretta Ceccarelli condivide pienamente questa iniziativa costruttiva e meritevole, che denota la volontà del centrodestra di reagire ad uno stato di abbandono, di immobilismo nel capoluogo da parte di un centrosinistra disinteressato.

“Frosinone – evidenza il consigliere Ceccarelli – vive una fase di oggettiva crisi, con problemi più o meno gravi, ma è anche vero che è una città con molte potenzialità ancora inespresse, su cui noi amministratori dobbiamo lavorare. La rinuncia da parte di ciascun amministratore eletto del 50% della propria gratifica, permetterà la copertura di un fondo concreto di solidarietà di 190.000 euro l’anno, che verrà investito sulle categorie più deboli come anziani e giovani. Il livello di povertà sta sempre più aumentando, e molte sono le famiglie che vivono in condizioni di estrema difficoltà economica, tanto che fare la spesa quotidianamente costituisce un serio problema; in aggiunta, il Comune di Frosinone è senza fondi, con un bilancio scarso”.

Il consigliere Ceccarelli lamenta l’inerzia del Comune anche in alcuni settori cruciali delle politiche sociali, come l’assistenza domiciliare per gli anziani e per i disabili, insufficiente sotto tutti i punti di vista, con le prestazioni erogate ai soggetti in difficoltà ridotte alla metà. Stesso discorso per il centro integrato per i disabili presso l’ex inceneritore di via Armando Fabi che, nonostante i finanziamenti ottenuti, non è ancora ultimato ed evidenzia disfunzioni e difficoltà quotidiane per le famiglie ed i disabili. Tutti gli impegni politici dell’amministrazione Marini non sono stati mantenuti ed i frusinati sono stanchi di questa incresciosa situazione. Frosinone deve diventare il centro della politica provinciale, non con i soliti proclami, ma con fatti concreti, ecco perché questo progetto “SoliDiamo”, che si bassa sulla redistribuzione del 50% della rinuncia all’indennità, risulta innovativo e vincente, in quanto porterà concretamente un respiro tramite il reinvestimento delle risorse in possesso.

Menu