10 ottobre 2012 redazione@ciociaria24.net

FIUGGI – si è inaugurata sabato 6 ottobre all’Officina della Memoria e dell’Immagine la “Mostra d’arte contemporanea”

“Si è inaugurata sabato 6 ottobre, all’Officina della Memoria e dell’Immagine di Fiuggi, con un notevole successo di pubblico,la “Mostra d’arte contemporanea”, patrocinata dal Comune di Fiuggi e basata su pittura,fotografia  e scultura. Si possono ammirare le opere di Egidio Addesse, Giovanna Baio, Iginia Bianchi, Franca Bolognesi, Maria Luisa Cavanna, Angela Di Teodoro, Ylenia Dolfi, Renato Elisei, Alessandro Falcioni, Marco Fratarcangeli, Giuseppe Nittolo, Carmine Sibona, Michele Sorrentino D’Afflitto.

Proprio quest’ultimo,l’artista Michele Sorrentino D’Afflitto, ha omaggiato la città di Fiuggi con una sua opera che raffigura uno degli scorci più belli del centro storico della cittadina ciociara. Ha presenziato all’inaugurazione l’Assessore alla cultura Alessandro Terrinoni, il quale ha dichiarato: “A tutt’oggi, le varie mostre che si sono susseguite hanno ottenuto un notevole successo di pubblico e critica e giorno dopo giorno hanno incuriosito e sbalordito per la varietà di opere esposte e la bravura di chi le ha realizzate. Abbiamo visto crescere sempre di più la qualità delle opere ed il gradimento della gente. L’officina della memoria si sta dimostrando non solo uno spazio espositivo aperto a tutti, ma anche un punto d’incontro per gli artisti, dove tranquillamente si può parlare d’arte tra esperti del settore e dove gli appassionati possono incontrare gli autori stessi.

La qualità raggiunta è dovuta fondamentalmente ad autoselezione tra gli artisti, infatti l’amministrazione volendo mettere a disposizione questo spazio, non ha mai fatto una vera selezione tra gli artisti, ma ha fortemente voluto che tutti partecipassero. Una formula che alla lunga ci sta ripagando con la crescita della qualità. Nel prossimo futuro si cercherà di potenziare la comunicazione, per far si che lo spazio sia sempre più frequentato e diventi punto di riferimento, magari anche con l’istituzione di una corso di pittura od arte in genere per i più piccoli. Inoltre verranno incoraggiate anche altre forme artistiche, come ad esempio piccole rappresentazioni teatrali od operistiche in concomitanza con le mostre.

Un successo che conferma l’Officina della Memoria e dell’Immagine uno spazio espositivo sempre attivo e capace di offrire ai visitatori una valida alternativa per trascorrere una piacevole vacanza”.

La mostra rimarrà aperta fino al 22 ottobre ed è visitabile nei seguenti orari: 9,30-12,30/15,30-19,00 (tranne la domenica mattina)”.

Menu