giovedì 31 maggio 2012

FIUGGI – Comune soddisfatto per esito Corso Formazione in collaborazione con Croce Rossa Italiana

Si è concluso nel mese di Maggio il Corso di Formazione di primo soccorso organizzato dal Comune di Fiuggi, in collaborazione con il Comitato Provinciale della Croce Rossa Italiana di Frosinone. Il corso ha visto la partecipazione di oltre 20 ragazzi di Fiuggi e dintorni, che con molto entusiamo e impegno hanno seguito con costanza il corso, tenuto dal monitore volontario CRI, Emanuele Gallucci. Dalla metà del mese di marzo i ragazzi hanno seguito il corso della durata di 18 ore con incontri settimanali, presso la Sala Conferenze della Biblioteca.

I ragazzi hanno frequentato il corso in modo assiduo e oltre alle nozioni teoriche sul primo intevento, hanno avuto la possibilità di sperimentare attraverso delle simulazioni i metodi di primo soccorso. Alla consegna degli attestati, consegnati in sede di esami dal monitore, i ragazzi hanno mostrato interesse nel continuare la formazione nell’ambito della CRI per approfondire i temi trattati e alcuni di loro potrebbero essere addirittura interessati a costituire una sezione distaccata della CRI a Fiuggi.

“L’iniziativa ha riscosso un buon successo e avremo sicuramente modo di riproporla in collaborazione con la CRI di Frosinone o con altro ente/associazione abilitata alla formazione.” afferma il Consigliere Delegato Elisa Costantini “ A tal proposito, considerato anche il buon numero di partecipanti al corso appena concluso, invitiamo tutti coloro che fossero interessati a prendere parte ad un nuovo corso, a darne segnalazione presso l’Ufficio Biblioteca alla Sig.ra Elisabetta Severa, in modo da procederne ad attivazione al raggiungimento di un buon numero di richieste.

Questa, come molte delle iniziative messe in campo nell’ambito della formazione rivolta principalmente ai giovani e non solo, è stata efficace a rendere funzionale lo spazio della sala Conferenze presso la Biblioteca Comunale. Quest’ Amministrazione ha regolamentato in modo più efficiente l’utilizzo dello spazio, ha creato e incentivato momenti aggregativi e formativi per cui renderlo realmente funzionale, lo ha dotato di una rete WIFI free.

Nonostante le poche risorse disponibili, a fronte delle ben note difficoltà di cassa ereditate da un passato avaro di soluzioni indirizzate ai più giovani, si sta lavorando nell’ottica dell’ottimizzazione degli spazi e delle strutture, cercando di non lasciare alla mercè della polvere impianti e finanziamenti.

Stiamo lavorando anche per attivare definitivamente il centro multimediale realizzato attraverso il noto progetto CADIT, lasciato colpevolmente sospeso dalla precedente Amministrazione, e continuiamo concretamente a cercare e chiedere finanziamenti per risolvere l’annosa questione dell’ascensore, argomento diventato appiglio strumentale per quella parte politica che, in tempi di bilanci d’oro, ne ha curato il progetto e la realizzazione, senza però mai essere in grado di assicurare il corretto funzionamento e mantenimento dello stesso.

Dalle grandi alle piccole cose, quest’Amministrazione non fa show, ma tenta di lavorare in un grande momento di difficoltà, in cui il senso di responsabilità delle parti politiche tutte, dovrebbe essere il vero motore per il Rilancio della Città.”

Ti potrebbe interessare
Medicina dello sport a Roma: ecco dove si rivolgono gli atleti

Medicina dello sport Roma - La Medicina dello sport a Roma è un vero e proprio universo. L'enorme quantità di atleti genera una domanda davvero impressionante, ...

Artroscopia del ginocchio a Roma

Artroscopia ginocchio Roma - L'artroscopia del ginocchio, in buona sostanza, di un intervento chirurgico minimamente invasivo che prevede l’impiego dell’artroscopio, uno strumento ...

Riabilitazione ernia del disco: come e dove farla a Roma

Ernia del disco Roma - Un’ernia del disco si crea nel momento in cui avviene una rottura dell’anulus con conseguente fuoriuscita dal disco ...

9 semplici regole per scrivere testi per il web

Web Copywriting - Trattare i visitatori del tuo sito web come dei normali lettori è un errore comune: vanno di fretta e leggere da ...