11 febbraio 2015 redazione@ciociaria24.net

Fiat 500 appena rubata recuperata “real time” in autostrada dai poliziotti ciociari

Durante il servizio di questa notte sulla tratta autostradale direzione Sud, la Polizia di Stato ha notato due veicoli che procedevano a poca distanza l’uno dall’altro a moderata velocità. Gli agenti non hanno esitato ad intimare l’alt ad una delle due auto, una Fiat 500, informando via radio le altre pattuglie in servizio di procedere al controllo dell’altra auto, una Renault Clio, anche con l’ausilio dell’arma dei Carabinieri.

La 500 è stata fermata all’altezza di Aquino e da un’ispezione è risultata la mancanza della serratura lato conducente e la manomissione del blocco di accensione con forzature del cruscotto, oltre alla sostituzione della centralina elettronica di serie, sostituita con altra artigianale per consentire l’avviamento.

La Polizia di Stato ha iniziato allora la perquisizione personale e del veicolo ritrovando diversi arnesi atti allo scasso. Intanto l’altra pattuglia della Polizia Stradale, con l’ausilio dell’arma dei Carabinieri, ha bloccato all’altezza del casello di Cassino la Renault Clio.

Dagli accertamenti della Polizia di Stato è emerso che la Clio era intestata al conducente della Fiat 500. Anche in questo caso l’iter è proseguito con una perquisizione del veicolo al cui interno è stata ritrovata una centralina elettronica come quella montata sulla Fiat. A quel punto sono scattate le manette per due napoletani di 31 e 36 anni che ora dovranno rispondere di furto aggravato. L’auto rubata nella capitale, invece, sarà restituita al legittimo proprietario.

Menu