13 febbraio 2012 redazione@ciociaria24.net

Avezzano – Ferrovia Avezzano-Sora chiusa ormai da dieci giorni. Tutto tace… (di Lorenzo Mascolo)

Se le strade di Avezzano e dei comuni più piccoli sono state progressivamente liberate dalla copiosa neve caduta nei giorni scorsi, lo stesso non si può dire della ferrovia Avezzano-Sora, tristemente chiusa dal primo giorno dell’emergenza maltempo iniziata dieci giorni fa. Attualmente tutto tace e non si sa come e quando verrà riattivata la nostra cara vecchia linea, che vanta ben 110 anni di storia. Pur comprendendo che la tratta in questione non riveste un importanza di primissimo piano in ambito nazionale – anche se l’interpretazione di tale ruolo non sarebbe poi tanto remota se solo si capisse che, ristrutturata a dovere, potrebbe rappresentare un ottimo segmento di congiunzione tra Tirreno e Adriatico – , riteniamo alquanto ingeneroso constatare che questa sia stata abbandonata al suo destino nonostante possa vantare oltre un secolo di prezioso servizio ai cittadini della Marsica, della Valle di Roveto e dell’Alta Terra di Lavoro.
Ci preme sottolineare che la nostra protesta non rappresenta il pretesto per innescare una polemica sterile e senza senso. Al contrario, essa viene esternata con un unico scopo: convincere le Ferrovie dello Stato ad inviare nel nostro territorio mezzi adatti a spalare la neve (oramai ghiaccio) dai binari, affinché la linea Avezzano-Sora-Roccasecca venga riattivata al più presto e torni a disposizione di studenti, pendolari e cittadini comuni.
D’altra parte, com’è giusto pagare subito il biglietto alle F.S. per usufruire del servizio ferroviario, ci sembra altrettanto sacrosanto chiedere sostegno allo stesso ente in situazioni di emergenza come quella che abbiamo appena vissuto.

Lorenzo Mascolo – Avezzano24

Menu