Felice Lisi: aggiornamenti sull’uccisione del 24enne avvenuta oggi a Ceprano

Il casolare di campagna dove è avvenuto l’omicidio di Felice Lisi, in zona Guardaluna alla periferia di Ceprano, poco lontano dalla centrale elettrica del lago di Isoletta, è stato posto sotto sequestro per permettere agli investigatori di svolgere ulteriori rilievi utili per il prosieguo delle indagini.

La salma del 24enne, invece, è stata rimossa dalla scena del delitto e trasferita presso l’obitorio dell’Ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone e messa a disposizione della magistratura. Nelle prossime ore dovrebbe svolta un’autopsia sul corpo per fare chiarezza sulle cause del decesso.

Al momento sono ancora frammentarie le notizie su movente e dinamica dell’uccisione del giovane, che sarebbe avvenuta stamane intorno alle 11. In quel momento, sembrerebbe che Felice fosse in compagnia della sua fidanzata, una ragazza di 27 anni. Sarebbe stata proprio quest’ultima a dare l’allarme.

Poco dopo sono giunti sul posto i sanitari del 118, ma per il giovane cassinate, trasferitosi da poco a Ceprano, non c’era già più nulla da fare. Dai rilievi del medico legale sembrerebbe che sul corpo del ragazzo sia stata individuata una ferita con arma da taglio tra collo e costato che avrebbe provocato il decesso.

In giornata la fidanzata ha accusato un malore ed è stata trasferita in ospedale a Frosinone. Gli inquirenti starebbero vagliando anche la sua posizione. Tra le ipotesi potrebbe tenute in considerazione potrebbe esserci anche quella di un violento diverbio avvenuto all’interno del casolare e finito nel sangue.

Menu