mercoledì 17 agosto 2016 redazione@frosinone24.com

“Estate Sicura”: più arresti e denunce a Frosinone e provincia

Nell’ambito del progetto “Estate Sicura”, i servizi di prevenzione e repressione di reati e microcriminalità in genere messi in atto dal personale delle Volanti, hanno fatto registrare un’escalation di arresti e denunce a piede libero. I reati contestati vanno dallo spaccio di droga al danneggiamento, dal furto alla resistenza a P.U. , fino al tentato omicidio.

Di quest’ultimo reato si è reso responsabile qualche giorno fa un 27enne frusinate, che è stato arrestato per tentato omicidio, lanciando dal 6° piano un vaso contro i Poliziotti, dopo aver commesso diversi furti.
L’uomo è stato subito emulato sulla strada dall’illegalità dal fratello, che nella mattina del 15 agosto ha pensato bene di rendersi protagonista di un furto in abitazione.

Dopo aver scavalcato il muro di recinzione, la sua fuga è stata bloccata da un Poliziotto che, libero dal servizio, stava transitando nelle vicinanze. Scattano le manette ai polsi dell’uomo. In ausilio intervengono i Militari dell’Arma. Il padre dei due, nella mattinata di ieri ruba merce in un’attività commerciale: la Polizia di Stato lo denuncia.

Per il nucleo familiare in questione la Polizia Anticrimine della Questura è al lavoro per le opportune misure di prevenzione da comminare. Dopo l’applicazione dell’avviso orale per tutti e tre, gli Agenti dell’Anticrimine stanno valutando la proposta della più incisiva misura della Sorveglianza Speciale.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA