CONTATTA LA NOSTRA REDAZIONE
martedì 10 gennaio 2017 redazione@ciociaria24.net

Entrano in autostrada a Milano con due chili di cocaina, ma a Frosinone ovviamente non passano!

Alle ore 17.15 di ieri, personale della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone, nel corso dei servizi di vigilanza stradale, di prevenzione e repressione dei reati, all’altezza del Km 620 dell’A1, carreggiata Sud, nel territorio del comune di Frosinone, controlla un’autovettura FIAT 500L con a bordo due persone, che vengono identificate.

Entrambi hanno 34 anni e sono pregiudicati: il conducente è peruviano e residente in provincia di Salerno mentre
il passeggero risulta residente a Napoli. Durante il controllo dei documenti le due persone mostrano però un atteggiamento sospetto, con un comportamento alquanto nervoso, per cui si decide di effettuare ulteriori accertamenti.

Dopo aver riscontrato, dal tagliando di transito in autostrada, che il veicolo aveva fatto ingresso al casello di Milano, il personale della pattuglia autostradale decide di continuare le attività di verifica, con una perquisizione veicolare, rinvenendo, sotto il sedile del passeggero, alcune confezioni di alimenti di provenienza peruviana (caffè – soia – farina – brodo liofilizzato).

Dal controllo delle stesse, regolarmente sigillate, il personale Polstrada al tatto riscontra un’anomala consistenza degli involucri, per cui si decide di accertarne l’effettivo contenuto. All’interno vi sono alcuni sacchetti di plastica contenenti una sostanza granulosa di colore bianco che risulterà essere cocaina per un peso complessivo di un chilo e 800 grammi. Per i due corrieri della droga scatta l’arresto per i reati di traffico ed illecita detenzione di sostanze stupefacenti.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
Menu