Ennesimi stipendi non pagati per un gruppo di lavoratori ciociari

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma dei rappresentanti sindacali Sessa (CGIL FP), Caschera (CISL FP) e Balsamo (FPG UIL).

«I lavoratori della RSA Villa degli Ulivi, di fronte all’ennesima comunicazione da parte dell’azienda del mancato pagamento dello stipendio, hanno deciso nell’assemblea tenutasi il 13 u.s. di protestare con un sit-in mercoledì 15 giugno dalle ore 9,00 davanti la Clinica.

L’azienda e le Istituzioni, soprattutto il Comune di Sant’Elia Fiumerapido e la Regione Lazio – Assessorato ai Servizi Sociali, incapaci di trovare una soluzione al problema degli accreditamenti dei pazienti ricoverati nella Clinica Villa degli Ulivi ma abili a far sì che a rimetterci siano solo i lavoratori della struttura, infatti ancora una volta a pagare sono solo questi ultimi infatti la Clinica ancora una volta ha comunicato che non pagherà lo stipendio di giugno a causa di una forte crisi economica.

L’assurdo è che secondo il sistema sanitario Regionale i pazienti della RSA Villa degli Ulivi, sono legittimamente ricoverati presso la struttura mentre per quanto di competenza del Comune di Sant’Elia Fiumerapido e la Regione Lazio – assessorato ai Servizi Sociali, gli stessi pazienti sono inesistenti.

Tale atteggiamento non è più tollerabile e per questo la FP CGIL, la CISL FP e la UIL FPL dicono BASTA!! e chiedono una risoluzione definitiva del problema proponendo ad ognuno degli interessati di fare quanto di propria competenza per permettere il regolare pagamento delle spettanze ai lavoratori della RSA Sant’Eliana e quindi di operare in piena serenità».

Menu