Elezioni Frosinone 2012 – Grande successo per Nicola Ottaviani nel quartiere Sacro Cuore

Grande successo per l’appuntamento di ieri pomeriggio nella piazza del Sacro Cuore di Nicola Ottaviani, candidato a sindaco al Comune di Frosinone, che ha incontrato i cittadini. Tante le persone di ogni età intervenute per un evento che costituisce il primo di una serie che porterà Nicola Ottaviani a girare tutti i quartieri della città.

“E’ un modo alternativo – ha detto Ottaviani – di incontrare i cittadini, interagire con loro e ascoltare problemi, disagi e istanze. Abbiamo voluto creare eventi diretti soprattutto alle famiglie per offrire occasioni di confronto per parlare del nostro progetto di sviluppo della città, ma anche per offrire un momento di svago dai pensieri della quotidianità. Un qualcosa di diverso dai soliti riti di una politica polverosa, lontana dalla gente e che è prodotto certificato di altre parti politiche. La cosa che ci ha particolarmente colpito è la passione con cui i cittadini di Frosinone vogliono riappropriarsi della città e tornare ad essere protagonisti. Noi vogliamo farci interprete di queste istanze di cambiamento, ma soprattutto della speranza di un futuro migliore”.

“Una nuova città più vivibile, prospettive occupazionali, più spazi verdi, maggiore attenzione a chi vive in condizioni disagiate sono le richieste più pressanti fatteci dai cittadini e sono i settori nei quali chi ha governato fino ad ora la città ha fallito clamorosamente. Noi – argomenta Ottaviani – abbiamo già fatto nostri questi argomenti tanto che sono la spina dorsale del nostro programma che abbiamo scritto insieme ai cittadini, che abbiamo già incontrato in innumerevoli occasioni”.

Alla manifestazione al Sacro Cuore erano presenti anche tanto candidati e tante personalità politiche che hanno voluto dialogare con i cittadini.

“Un’esperienza questa – conclude Ottaviani – che ripeteremo in ogni quartiere della città. Tutti gli abitanti di questa nostra amata città hanno una storia da raccontare  e noi vogliamo ascoltarli tutti per trovare insieme le soluzioni che possano migliorare la vita di tutti”.

Menu