30 gennaio 2013 redazione@ciociaria24.net

Dialogo aperto con i cittadini per modifiche viabilità in zona Scalo e ai Cavoni

Dialogo aperto coi cittadini per una nuova vivibilità dei quartieri, così nascono le modifiche alla viabilità della zona Scalo. Novità in arrivo anche per CavoniUn dialogo costante con la cittadinanza per trovare soluzioni concertate per una migliore vivibilità e sicurezza dei quartieri. Nei giorni scorsi l’assessore alla polizia locale, Sandro Blasi, il comandante dei vigili urbani, Col. Carlo del Piano, hanno incontrato i comitati di quartieri della zona Scalo, instaurando un dialogo costante e proficuo per mettere in campo una serie di soluzioni finalizzate a migliorare la sicurezza delle strade. Così è nata la nuova viabilità sperimentale che progressivamente sta andando in vigore in questi giorni. L’obiettivo dichiarato è quello di rendere più agevole, disciplinato e sicuro il traffico cittadino in una zona da sempre considerata ad alta densità.

“Esprimo un ringraziamento e un grande apprezzamento – dichiara l’assessore al Personale, Polizia locale e Sicurezza, Sandro Blasi – nei confronti del colonnello Carlo del Piano e del Corpo di Polizia locale per l’impegno profuso, non solo in tale circostanza, ma soprattutto nello svolgimento del proprio compito che è quello di far osservare le leggi affinché l’ordine e la sicurezza consentano il tranquillo svolgimento della vita civica. Questa amministrazione – conclude l’assessore Blasi – vuole essere vicina ai cittadini, risolvendone nel migliore modo possibile i problemi. Come dimostrato, è disponibile a condividere le eventuali soluzioni che i cittadini volessero proporre per l’eliminazione di eventuali criticità che potrebbero sorgere durante il blocco del traffico”. Con cinque ordinanze sono state introdotte le seguenti novità: istituzione del limite massimo di velocità 30 km/h in Via P.L. da Palestrina, nel tratto compreso tra l’uscita del sottopasso di Via Puccini e Via S. Giuliano e realizzazione di un nuovo attraversamento pedonale in uscita da Corso Lazio (lato Via San Giuliano). L’obiettivo è quello di far ridurre la velocità nel tratto interessato al fine di tutelare i numerosi pedoni che circolano nella zona. Istituzione di un nuovo posto per disabili in Via Monteverdi, lato sinistro, dopo il civico n. 94 e successiva area regolamentata a 30 minuti fino al civico n. 92. Scopo del provvedimento è quello di facilitare la sosta per i fruitori di un servizio d’importanza sociale come il laboratorio analisi anche con istituzione di una nuovo posto per disabili.

Nuova disciplina della viabilità in Via Antonio Vivaldi. L’obiettivo è quello di impedire l’incrocio tra i veicoli che si immettono su via Arcangelo Corelli da Via Antonio Vivaldi, creando un senso unico su quest’ultimo tratto di strada in direzione di Via Verdi. Tale incrocio, molto pericoloso, è stato in passato teatro di numerosi incidenti anche con conseguenze mortali. Nuova disciplina della viabilità in Via Pietro Mascagni e Piazza Sandro Pertini. Istituzione nuova area divieto di sosta in Via Licinio Refice. Scopo dell’ordinanza è quello di impedire il transito dei mezzi pesanti e bus in Via Don Minzoni, sfruttando il percorso alternativo di Piazza Sandro Pertini, alleggerendo quindi il traffico su Via Don Minzoni fortemente penalizzata nelle ore di punta.

Infine istituzione della doppia corsia per canalizzazione flussi di traffico in Via Don Minzoni, nel tratto compreso tra l’intersezione con Via Ottorino Respighi e Via Sacra Famiglia. Scopo dell’ordinanza è quello di facilitare la circolazione su Via Don Minzoni nel tratto suddetto dove notoriamente si creano intralci alla circolazione. Novità ci saranno inoltre anche per la zona di Cavoni, a seguito di incontri avuti dal comandante del Corpo di Polizia locale Colonnello Carlo del Piano e dall’assessore al Personale, Polizia locale e Sicurezza Sandro Blasi con i comitati di quartiere.

Menu