9 dicembre 2013 redazione@ciociaria24.net

Daniela Bianchi: “Con nuova Sviluppo Lazio più forte economia regionale. Tagliati costi dei cda”

“Dopo dieci giorni di lunghe discussione in aula, finalmente siamo riusciti a raggiungere la meta: rendere più competitiva la regione, tagliando costi e poltrone. Con il provvedimento varato oggi, si scrive una pagina decisiva per il futuro della regione: il Lazio avrà un’unica società per il sostegno allo sviluppo e alle imprese, frutto dell’accorpamento delle funzioni di Filas, Unionfidi, Bic e Bil in Sviluppo Lazio, salvaguardando comunque i livelli occupazionali. Un’azione che non solo taglia 32 posti nei cda e nei collegi dei sindaci, ma che armonizza e rende più efficace il funzionamento delle società regionali. Da oggi imprese, giovani startupper e studenti avranno un unico interlocutore, che in maniera più rapida e semplice saprà guidarli nel loro percorso di crescita. Un interlocutore che diventa ancora più importante in Provincia di Frosinone, dove si prospetta un rilancio economico sostenuto dai numerosi interventi che la Regione sta attivando, a partire dall’Accordo di Programma Anagni-Frosinone.L’obiettivo che abbiamo perseguito fin dall’inizio è stato quello di cambiare il Lazio dal profondo, per farne la vera regione guida del Paese. A questa prima azione, che permette un risparmio previsto di oltre 3 milioni di euro annui, seguiranno le altre riorganizzazioni delle numerose società di cui la Regione è partecipata. E’ stata una battaglia lunga e a tratti estenuante, ma come maggioranza siamo rimasti fermi nella volontà di imprimere una svolta che non poteva più essere rinviata. Tante altre sfide ci aspettano, ma da oggi siamo ancora più consapevoli che con tenacia e idee si può davvero restituire ai cittadini una rinnovata fiducia verso un Consiglio Regionale che torna ad occuparsi dei loro problemi”. Così Daniela Bianchi, consigliera regionale del gruppo “Per il Lazio” subito dopo il voto favorevole del consiglio regionale alla P.L. 90 sul riordino delle società della Regione Lazio.

Menu