D’Aguanno: a Frosinone e Ceccano il centrodestra può davvero cogliere vittorie storiche

<<Una competizione leale, dai toni pacati, improntata al reciproco rispetto ma soprattutto costruttiva>: questi i connotati che Annalisa D’Aguanno, vicepresidente della commissione regionale al Lavoro e alle Politiche sociali e giovanili, auspica  possano caratterizzare la campagna elettorale ufficialmente iniziata da pochi giorni. Nella particolare fase che sta vivendo il nostro Paese – ha evidenziato il consigliere regionale del Pdl, esponente di spicco della componente che fa capo al senatore Andrea Augello – c’è assoluta necessità che tutte le forze in campo abbiano come prioritario obiettivo il superiore interesse della popolazione e del territorio. Per questo l’auspicio che formulo è vedere i candidati confrontarsi costruttivamente su programmi concreti, su idee fattibili, su progetti capaci di creare le condizioni per il rilancio dei territori di competenza e di elevare la qualità della vita della cittadinanza. Un esercizio cui sono chiamati tutti, in specie i candidati che si contenderanno il governo di Frosinone, dovendo essere il Capoluogo il faro di tutta la provincia, volano e motore del progresso dell’intero territorio. Senza tuttavia dimenticare Ceccano, quinto comune della Ciociaria. A tutti, quindi, rivolgo gli auguri per una serena e fertile campagna elettorale>>.

Il consigliere regionale si è infine soffermata su Frosinone e Ceccano, i due comuni in cui il Pdl è in campo con il proprio simbolo a sostegno, rispettivamente, di Nicola Ottaviani e Massimo Ruspandini: <<Questa volta – ha sottolineato – il centrodestra ha veramente la possibilità di cogliere due vittorie storiche. I candidati schierati sono i migliori in assoluto, quelli che hanno tutte le carte in regola per vincere, e di farlo già al primo turno. Intorno a loro c’è grande entusiasmo, come dimostrano le 9 liste di Ottaviani e le 8 di Ruspandini, ma, soprattutto, tanto a Frosinone quanto a Ceccano si respira una grande voglia di cambiamento, di “svolta”: Ottaviani e Ruspandini incarnano questo desiderio di voltare pagina>>.

Menu