Pubblicità
mercoledì 26 ottobre 2016 redazione@ciociaria24.net

Corrente a scrocco e violenza: un romano e un cagliaritano allontanati da Frosinone

Proprietari ed affittuari di uno stabile della zona bassa del capoluogo hanno richiesto, con tempistiche diverse, l’intervento della Volante per diatribe condominiali, riguardanti l’utilizzo delle utenze. I sopralluoghi degli agenti prima e le denunce formalizzate dopo descrivono uno scenario sul quale gli inquirenti decidono di fare chiarezza. Verificata la manomissione dei contatori con l’esistenza di allacci provvisori alquanto anomali, gli uomini in divisa provvedono ad accertare la destinazione finale dei cavi, individuando due appartamenti.

Gli occupanti delle due abitazioni, un 52enne romano ed un 33enne di Cagliari, si discolpano dell’allaccio fraudolento alla rete condominiale, indicando quale unico responsabile dell’accaduto uno “pseudo” tecnico, di cui forniscono dettagliate indicazioni. Riconducono invece l’inizio dei loro problemi all’Amministratore, responsabile, a loro dire, di aver disposto, arbitrariamente, il distacco delle utenze. Sentito dagli investigatori, l’Amministratore denuncia che i due non regolarizzavano i pagamenti delle mensilità dovute, né tanto meno quelli relativi alle utenze, per le quali non avevano mai effettuato le volture.

Inoltre, costatate le insolvenze degli affittuari, che tra l’altro sono anche amici e che puntualmente ignoravano i solleciti di pagamento, aveva comunicato all’Ente gestore dei servizi la disdetta delle utenze intestate alla società proprietaria degli appartamenti. Dichiara, infine, che il 52enne non aveva mai voluto formalizzare il contratto di locazione ed aveva anche consegnato in pagamento un assegno andato in protesto.

Inizia la “guerra” a suon di denunce tra gli occupanti abusivi e l’Amministratore della Società. A conclusione delle indagini i due “irregolari” che, con comportamenti violenti ed intimidatori, si erano assicurati il domicilio illegittimamente, producendo anche false attestazioni, vengono denunciati per furto di energia elettrica, falso materiale e violenza privata. Inoltre per gli stessi, non residenti nel capoluogo, scatta il Foglio di Via Obbligatorio dal comune di Frosinone, in quanto a loro carico ci sono pregiudizi di polizia.

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI DI OGGI
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA