Controlli serrati della Questura di Frosinone e dei Commissariati di Cassino, Sora e Fiuggi

Sono proseguiti anche nella giornata di ieri in provincia i servizi di controllo straordinario del territorio predisposti dalla Questura. Prevenire il compimento dei reati predatori in danno di abitazioni ed attività commerciali l’obiettivo prioritario dell’attività di Polizia. Massimo l’impiego di personale in servizio di Volante nel capoluogo e nei Commissariati di Cassino, Sora e Fiuggi.

A coadiuvare i poliziotti frusinati anche equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Abruzzo impiegati in particolare nella città termale di Fiuggi. Rilevante anche il contributo di pattuglie della Polizia Stradale che hanno assicurato il rispetto del Codice della Strada sulle arterie viarie di competenza. Personale delle Volanti nella mattinata di ieri, nel corso di un posto di controllo ha fermato un’auto con due persone a bordo, entrambe sprovviste di documento d’identità, mentre il veicolo della prescritta revisione.

I due vengono accompagnati negli uffici della Questura per essere sottoposti a fotosegnalamento presso il Gabinetto Provinciale di polizia Scientifica. L’esito degli accertamenti presso le banche dati interforze consente di verificare che si tratta di due campani di 37 e 20 anni, entrambi con precedenti in materia di stupefacenti. La perquisizione veicolare permette ai poliziotti di rinvenire sotto il sedile lato passeggero tre bustine contenenti circa 4 grammi di quella risulterà essere hashish.

E’ il ventenne a dichiarare al personale di polizia che la droga è di sua proprietà in quanto assuntore, motivo per il quale è stato segnalato all’Autorità Amministrativa per i provvedimenti di competenza in materia di sostanze stupefacenti. Il trentasettenne è stato invece contravvenzionato ai sensi del Codice della Strada per guida con patente scaduta e per la mancata revisione dell’auto. Personale della Divisione Anticrimine, sempre nella giornata di ieri, ha dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un cittadino marocchino di 29 anni, residente in un comune limitrofo al capoluogo.

L’uomo dovrà espiare una pena di 1 anno ed 11 mesi in ordine ai reati commessi di rapina aggravata e lesioni personali in concorso. Nel bilancio complessivo di polizia 448 le persone identificate, 368 i veicoli controllati, 72 le infrazioni al Codice della Strada contestate ed un veicolo sottoposto a sequestro.

Menu