21 settembre 2015 redazione@ciociaria24.net

Controlli a tappeto dei CC in tutta la provincia di Frosinone con 36 pattuglie ed un elicottero

Controlli a tappeto dei Carabinieri in tutta la provincia, disposti dal Comando Provinciale, al fine di garantire maggiori standard di sicurezza ai cittadini. Questa mattina, infatti, i militari delle compagnie dipendenti, con l’ausilio di un elicottero del Raggruppamento Aeromobili di Pratica di Mare, hanno svolto mirati servizi per il controllo del territorio, tesi a prevenire i reati contro il patrimonio (rapine in ville, furti in abitazione e con strappo), il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti, violazioni sulla normativa riguardante la tutela ambientale e paesaggistica, nonché prevenire le infrazioni al Codice della Strada, in particolare la “guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche/psicotrope”, attraverso un massiccio controllo alla circolazione stradale, sulle principali arterie e snodi di comunicazione della Provincia ed in prossimità dei caselli autostradali dell’A1, delle Stazioni Ferroviarie oltre che nei pressi di locali pubblici, maggiormente frequentati da giovani. Sono stati inoltre eseguiti controlli alla imprese agricole, turistiche ed alberghiere al fine di accertare il rispetto delle norme in materia igienico-sanitaria.

L’imponente dispositivo preventivo, che ha visto l’impiego di 74 uomini ,suddivisi in 36 pattuglie, ha permesso di:

  • a Frosinone, ai militari della Stazione di Giuliano di Roma, di trarre in arresto un 54enne residente in Giuliano di Roma, in esecuzione dell’Ordine di Carcerazione emesso dal Tribunale di Frosinone, dovendo lo stesso espiare una pena detentiva di mesi 2, per fatti commessi nel comune di Ceccano (FR) nel luglio 2007. In particolare, all’epoca dei fatti, durante un controllo, veniva trovato in possesso di un coltello e alla guida di un veicolo in stato di ebbrezza alcolica. Dopo le formalità di rito, lo stesso è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Frosinone a disposizione dell’A.G. mandante.
  • ad Amaseno, ai militari della locale Stazione, di denunciare un 43enne domiciliato in quel centro poiché resosi responsabile del reato di “furto aggravato e violazione di sigilli”. L’uomo, dopo aver rimosso i sigilli del contatore della propria abitazione, ha creato un bypass riuscendo a sottrarre illecitamente del gas metano. Il danno è in corso di quantificazione da parte del personale della società fornitrice.
  • ad Alatri, ai militari del N.O.R.M – Aliquota Radiomobile, di denunciare alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, tre giovani tutti residenti a Roma e gravati da numerosi precedenti penali poiché resisi responsabili del reato di “possesso ingiustificato di arnesi da scasso”. I militari hanno intercettato i tre giovani a bordo di un’’autovettura nei pressi di abitazioni isolate site in Alatri, ed a seguito di perquisizioni personale e veicolare, hanno rinvenuto occultati all’interno dell’abitacolo un piede di porco un’asta in acciaio lunga 60 cm, ed altri arnesi da scasso. Inoltre non motivando la presenza in quel posto e ricorrendone i presupposti di legge, nei confronti degli stessi, è stata inoltrata la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Alatri (FR) per anni tre.
  • ad Alatri, ai militari della locale Stazione, di trarre in arresto un 33 enne del luogo, in ottemperanza all’ Ordine di Carcerazione che, con sentenza definitiva emessa dalla Procura della Repubblica preso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (CE), lo aveva condannato ad anni sette di reclusione ed al pagamento di euro 35.000,00 per il reato di “detenzione ei fini di spaccio di sostanze stupefacenti”;
  • a Boville Ernica, ai militari della locale Stazione, di intercettare e controllare tre giovani che, senza motivo e con fare sospetto, sostavano nei pressi di abitazioni isolate. Ricorrendone i presupposti di legge, nei confronti degli stessi è stata inoltrata la proposta per l’irrogazione della misura di prevenzione del rimpatrio con foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno nel comune di Boville Ernica per anni tre.
  • a Cassino, ai militari del N.O.R.M.- Aliquota Radiomobile di deferire in stato di libertà, alla competente A.G., un 33enne di Napoli poiché, controllato nel centro abitato di Cassino, è risultato “inottemperante al foglio di via obbligatorio per questo comune per un periodo di anni 3”.
  • a Cassino, ai militari del NORM, di trarre in arresto un 27enne di Cassino nei confronti del quale la Corte di Appello di Ancona, con propria ordinanza, emessa a seguito della denuncia in stato di libertà redatta dai militari della Compagnia di Cassino per “evasione” dagli arresti domiciliari a cui era sottoposto, ha disposto la sostituzione della misura degli arresti domiciliari con quella della misura cautelare della custodia in carcere. Ad espletate formalità di rito, lo stesso è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Cassino, dovendo lo stesso espiare la condanna di anni due di reclusione ed Euro 200,00 di multa;
  • di rinvenire a San Vittore del Lazio della documentazione personale ed alcuni oggetti di bigiotteria, appartenenti ad una donna residente in un comune della Provincia di Avellino, risultati denunciati rubati nella giornata di sabato u.s.. La refurtiva recuperata è stata riconsegnata alla legittima proprietaria:
  • di sequestrare amministrativamente n. 5 autovetture trovate sprovviste di assicurazione obbligatoria verso terzi. Inoltre, tale attività preventiva, ha permesso di controllare 211 autoveicoli e 18 esercizi pubblici (senza rilevare infrazione alcuna), di identificare 289 persone, elevare 28 contravvenzioni al C.d.S. e di eseguire 11 perquisizioni.
Menu