7 settembre 2013 redazione@ciociaria24.net

Conferenza Sindaci 09 Settembre, Sel: “Votare la risoluzione con Acea e ripristinare la legalità”

In vista della riunione di lunedì prossimo della Conferenza dei Sindaci, che si dovrà pronunciare sulla risoluzione del contratto di affidamento del sevizio idrico ad Acea, arriva la dichiarazione degli amministratori locali, consiglieri e assessori comunali, di Sinistra Ecologia e Libertà in provincia di Frosinone.

Sel è netta nel chiedere ai Sindaci dei Comuni della Provincia di votare a favore della risoluzione dei rapporti con Acea non solo come naturale conseguenza degli esiti dei referendum del 2011, che hanno sancito inequivocabilmente la volontà popolare sul tema, ma anche per le tante inadempienze del gestore privato.

Si legge nella nota: “Ad oltre due anni dai vittoriosi referendum sulla ripubblicizzazione del servizio idrico del 2011, ancora oggi la volontà popolare di restituire ai cittadini la gestione del servizio idrico non è stata rispettata ed attuata. In questi ultimi anni, l’Acea, nella sua qualità di gestore privato del servizio idrico in Provincia di Frosinone, ha perpetrato numerose inadempienze contrattuali tra le quali, su tutte, il mancato investimento per la  manutenzione, la messa in sicurezza e l’ampliamento della disastrata rete idrica del nostro territorio. Nel frattempo, i cittadini della provincia pagano una bolletta tra le più care dell’intero territorio nazionale e ciò non è più tollerabile. Disservizi, alti costi, mancati investimenti, hanno caratterizzato la gestione di Acea; oggi è tempo di dare finalmente attuazione alla volontà popolare risolvendo il contratto con Acea.

L’Assemblea degli amministratori pubblici e dei Circoli di Sinistra Ecologia e Libertà di Frosinone chiede ai Sindaci di votare a favore della risoluzione del contratto con Acea in occasione dell’Assemblea del 9 settembre prossimo; ciò rappresenta un atto dovuto ai cittadini della nostra provincia e dell’Italia. E’ tempo di restituire ai cittadini la gestione del servizio idrico al fine migliorare l’erogazione dei servizi e abbassare i costi di gestione a carico dei contribuenti. Noi amministratori locali di Sel, garantiamo il nostro impegno per l’attuazione dei referendum sull’acqua pubblica e ci impegniamo sui nostri territori affinché le Amministrazioni locali nelle quali siamo stati eletti possano agire di conseguenza”.

La dichiarazione è sottoscritta da Nazzareno Pilozzi, deputato e consigliere comunale ad Acuto, Alessio Guidoni e Claudio Gori, consiglieri comunali di Acuto, Selenia Boccia, consigliere comunale a Boville, Riccardo Consales e Camillo Maura, assessori all’ambiente per Sel nei Comuni di Cassino e Ceccano, da Andrea Velardocchia, Gaetano Rinaldi e Alberto Ficaccio, consiglieri comunali a Cassino, da Alessandro Marcuccilli, Assessore alla Cultura di Roccasecca, da Angela Mancini, Vice Sindaco a Isola del Liri, da Gaetano Capuano, consigliere al Comune di Colfelice, Luca Tucciarelli, consigliere comunale a Fiuggi, Pasquale Borgia, consigliere comunale a Piglio, da Roberto Cicconi, consigliere comunale ad Anagni, da Marco Maddalena, consigliere a Ferentino, Antonietta Damizia, consigliere comunale a Serrone,

Menu