20 febbraio 2012 redazione@ciociaria24.net

Codici: Enel si scrolla di dosso ogni responsabilità minimizzando le conseguenze dei disservizi

MALTEMPO: OGGI INCONTRO TRA ENEL ED ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI

A seguito dei numerosi disservizi che hanno interessato il  Lazio in contemporanea con l’ondata di maltempo dei scorsi giorni, è stato organizzato per oggi, presso gli uffici di Enel Corporate, un incontro tra l’Azienda, l’Area distribuzione e le Associazioni dei Consumatori.

 “Siamo rimasti senza parole per le dichiarazioni di Enel – commenta Luigi Gabriele, Responsabile Rapporti Istituzionali del Codici, oggi presente all’incontro – per l’Azienda, infatti, le inadempienze, che hanno fatto sì che migliaia e migliaia di utenti rimanessero lungamente senza elettricità, riscaldamento, acqua e telefono sono state mera straordinarietà. Limitati sono stati i danni tant’è che, come hanno tenuto a precisare da Enel, rimanere senza elettricità in inverno è come rimanere senza energia elettrica in piena estate. Ci saremmo aspettati scuse formali da parte di Enel da riportare ai consumatori ma ciò che è prevalso dalla maggiore Società elettrica italiana è stato lo scrollarsi di dosso ogni qualsiasi responsabilità, minimizzando le conseguenze dei disservizi”.

Il Codici ricorda di aver ricevuto dalle aree interessate dall’interruzione elettrica segnalazioni gravi e reiterate:

8 giorni senza elettricità, acqua, riscaldamento e telefono;

  • generatori elettrici inutilizzabili o privi di carburante;
  • chiamate al Numero Verde non processabili o inevase,
  • totale assenza di informazioni all’utenza per oltre 3 giorni;
  • gravi danni patrimoniali;
  • danni alla salute.

“Quanto attestato oggi da Enel non fa altro che rafforzare le ipotesi di Codici già suggellate da un esposto penale, da due segnalazioni all’AEEG e dalla richiesta inviata al Ministero dello Sviluppo Economico di aprire un’inchiesta sull’accaduto. La nostra Associazione – conclude Gabriele – non accetterà alcun accordo transattivo o conciliativo con Enel e procederà esclusivamente ad adire le vie giudiziali”.

Frosinone, 20 febbraio 2012

Alessandra De Giorgi

Dipartimento Comunicazione Codici.

Menu