mercoledì 20 agosto 2014

Clamoroso a Latina: il Comune “spegne” le chiese

Le 38 chiese di Latina rischiano di restare al buio. Nel 1954, come riportato su h24notizie.com, il consiglio comunale del capoluogo pontino aveva stabilito “di sostenere l’onore relativo al pagamento dell’energia elettrica delle chiese della città, stipulando i relativi contratti di utenza, in considerazione del fatto che gli edifici in questione, in quanto costruiti dal Consorzio di Bonifica e dall’Onc, risultavano, all’epoca, in capo al Demanio dello Stato e non era dato conoscere i destinatari, le modalità e i tempi per la consegna”.

Dopo 60 anni i tempi sono evidentemente i tempi sono cambiati, tant’è che il Comune si rifiuta di continuare a pagare i quasi 200mila euro all’anno necessari per il “bollettone”. Le parrocchie avrebbero ricevuto un ultimatum, alias preavviso di due settimane: o si accollano la bolletta elettrica, oppure resteranno al buio (clicca qui per leggere tutto l’articolo)

PUBBLIREDAZIONALE - Un punto di riferimento per chi è in cerca di assistenti familiari/badanti. La sede è a Sora in viale S. Domenico n.1

PUBBLIREDAZIONALE - Un lavoro costante ed equilibrato svolto per un periodo compreso tra le sei e le otto settimane è in genere ideale per poter recuperare le facoltà motorie e reimpossessarsi della propria quotidianità.