martedì 6 agosto 2013

“Cielo, mio marito!”. Pomeriggio bollente e rischioso a Frosinone

Pomeriggio bollente e decisamente rischioso ieri a Frosinone. Un ventiseienne del capoluogo era a letto con l’amante, una bella signora sposata, in un appartamento al secondo piano di una palazzina situata nella parte bassa della città, in zona Corso Lazio. All’improvviso è rincasato il consorte della donna, un classico. “Cielo, mio marito!”. L’esclamazione più utilizzata in tante gag cabarettistiche sarà sicuramente risuonata nella mente dei due amanti, tant’è che la soluzione scelta per tentare di nascondere il tradimento è stata quella più famosa: l’armadio.

Una scelta rivelatasi sbagliata, perché, avendo anche il marito della focosa signora visto un po’ di Tv nella sua vita, l’arcano è stato subito svelato. A quel punto il giovane per sfuggire all’ira dell’uomo ha scelto la via più rischiosa, lanciandosi dal balcone. Poteva andare molto peggio, ma, stando ad alcune indiscrezioni nonché alle notizie riportate su molti quotidiani on-line, per fortuna l’atterraggio dopo il salto nel vuoto dovrebbe aver procurato al 26enne “solo” contusioni multiple. I sanitari del 118 lo hanno accompagnato presso l’Ospedale Spaziani in codice rosso per accertamenti, ma non è in pericolo di vita.

PUBBLIREDAZIONALE - Impossibile resistere alle offerte dell'estate Peugeot.