11 settembre 2015 redazione@ciociaria24.net

Chi ha ucciso Luciano? È giallo sull’atroce morte del 66enne ciociaro

Una morte atroce, a quanto pare dovuta ad una emorragia provocata dalla rottura dell’arteria femorale. Luciano Bondatti, pensionato e cacciatore ciociaro sarebbe morto dissanguato. Lo hanno trovato senza vita ieri in una pozza di sangue in un bosco nei pressi del cimitero di Ferentino. Stando alle ricostruzioni dei fatti pubblicate oggi sui principali giornali locali, l’uomo non è stato attaccato ed ucciso da un cinghiale come si pensava inizialmente, ma colpito ed ucciso da un fucile.

A seguito del primo esame svolto sul corpo dell’uomo presso l’obitorio di Frosinone, difatti, sono stati trovati tre pallettoni utilizzati proprio nella caccia al cinghiale, scrive il Quotidiano Ciociaria Editoriale Oggi. Tra le ipotesi sulla morte dell’uomo, quindi, si fa strada quella dell’omicidio. I Carabinieri indagano a tutto campo per ricostruire la dinamica della tragedia, soprattutto per capire se si sia trattato o meno di un incidente.

C’è tristezza e sgomento, intanto, nel quartiere dove l’uomo risiedeva ed era molto conosciuto. Tutti si sono stretti in un abbraccio ideale attorno alla famiglia di Bondatti in attesa di conoscere le cause che hanno determinato questa assurda tragedia.

Menu