Ceccano e Cassino donano al mondo due nuovi sacerdoti missionari. Eccoli qui

Mosca, Città del Messico, Colonia sono alcune delle destinazioni che raggiungeranno i nuovi missionari della Fraternità san Carlo: sabato 27 giugno 2015, alle 15.30 nella basilica di Santa Maria Maggiore a Roma, mons. Massimo Camisasca, vescovo di Reggio Emilia – Guastalla, fondatore della Fraternità san Carlo, ordinerà sei nuovi sacerdoti e otto diaconi.

I nuovi missionari partiranno alla volta di Città del Messico, Colonia (Germania), Corridonia (Mc), Madrid (Spagna), Mosca (Russia), Reggio Emilia, Roma, Santiago del Cile, Torino. Due sacerdoti sono originari della provincia di Frosinone: Andrea Aversa e Paolo Pietroluongo.

Andrea Aversa (a destra nella foto) nasce a Roma il 17 novembre 1976 e cresce tra Ceccano (FR) e Frosinone. Sin da bambino frequenta la Parrocchia “Sacratissimo Cuore di Gesù” a Frosinone, dove incontra prima gli “Scouts d’Europa” (in cui percorre tutto l’iter formativo scoutistico ricoprendo vari incarichi di responsabilità tra cui quello di “Capo Riparto”, “Capo Clan” e “Commissario di Distretto”) e poi il movimento di “Comunione e Liberazione”. Dopo la maturità scientifica consegue la Laurea magistrale in Scienze dell’Educazione presso l’Università di Cassino e lavora per vari anni come Educatore presso alcune Case Famiglie e Comunità Terapeutiche per minori nel Lazio e in Piemonte. Nel settembre 2008 lascia il lavoro di educatore ed entra nella Casa di Formazione della Fraternità Sacerdotale di San Carlo Borromeo in Roma. Dopo il biennio filosofico presso la Pontificia Università della Santa Croce, trascorre un anno in missione nella periferia di Nairobi in Kenya, quindi al rientro in Italia, completa il triennio teologico presso la Pontificia Università Lateranense. Ordinato diacono il 21 giugno 2014, vive nella Casa “San Giuseppe” presso il Villaggio “San Michele Arcangelo” di Corridonia (MC) e in quest’ultimo anno ha svolto servizio pastorale presso la Parrocchia “Santi Quirico e Giulitta” a Montelabbate (PU).

missionari

Paolo Pietroluongo (a sinistra nella foto), di Cassino (FR), nato a Gaeta (LT) il 11 settembre 1984, frequenta il liceo scientifico Pellecchia, laurea triennale in Economia all’Università di Cassino. Il sogno è di lavorare un giorno alla borsa valori di Milano e questo desiderio lo spinge a iscriversi alla laurea specialistica presso la Bocconi di Milano. Lavora per quasi un anno presso la Banca Akros, banca d’affari della Banca Popolare di Milano e quando gli viene offerto un buon contratto decide che è arrivato il momento di licenziarsi ed entrare in seminario nel 2008. Svolge un anno di missione presso la casa della Fraternità a Lisbona e due anni di missione nel quartiere Sanità di Napoli. Ora è destinato a Torino, presso la parrocchia Santa Giulia, dove si occuperà dei giovani della parrocchia di Santa Giulia.

Quest’anno per la Fraternità San Carlo ricorre il trentesimo anniversario della nascita, essendo stata fondata nel 1985 da mons. Camisasca, come frutto del carisma di don Luigi Giussani, fondatore di Comunione e liberazione. La Fraternità è oggi presente con 33 case in 16 Paesi del mondo e conta 132 preti e 40 seminaristi.

Menu