CECCANO – Dal 26 giugno al via il IV Festival Francesco Alviti

Prende forma il IV Festival Francesco Alviti che si terrà in Piazza S. Giovanni, a Ceccano, a partire dal 26 giugno. Ad oggi, il calendario  di una manifestazione diventata ormai tradizionale, prevede l’inaugurazione   il  26 giugno con l’Ensemble di Percussioni del Conservatorio Licinio Refice di Frosinone.

Durante il concerto degli allievi delle due classi di percussioni, ci sarà la premiazione del I Concorso per giovani percussionisti Francesco Alviti  e la presentazione del libroConservatorio, ieri, oggi e domani di Luigi Tarquini. Acquistandone una copia sarà possibile contribuire alla ricostruzione del Chiostro del Conservatorio, crollato sotto il peso della neve lo scorso 3 febbraio.

Il giorno successivo, il 28,  toccherà all’Orchestra di fiati della Città di Ferentino, mentre il 29 ci sarà lo spettacolo Un palco all’Opera con il  Coro Josquin Des Pres e l’Orchestra sinfonica Francesco Alviti.  Il giorno dopo saranno di scena gli Ika brothers.

Altri due appuntamenti a Luglio: il 1° ci sarà il concerto della Banda di Ceccano mentre la serata conclusiva quest’anno toccherà all’Amaseno  Harmony show band.

Il Festival Francesco Alviti è una vera e propria festa della musica e di quanto la musica fa per cementare l’amicizia fra i giovani: ha lo scopo di ricordare Francesco Alviti, il giovane percussionista scomparso poco più di tre anni fa, dopo aver lottato coraggiosamente e tenacemente contro il suo male.

I suoi amici musicisti, i tanti suoi amici con i quali aveva suonato in numerose formazioni, fino a qualche giorno prima di scoprire il male che l’avrebbe portato alla morte,  hanno voluto, ancora una volta,  dedicargli la IV edizione del Festival che porta il suo nome, a testimonianza di come la musica superi anche le barriere della morte.

Così Piazza San Giovanni, luogo eccezionale per le esecuzioni musicali dal punto di vista dell’acustica, ma anche il luogo che vide crescere Francesco, a partire da martedì 26 giugno, per più di una settimana,  sarà il simbolo dell’amicizia fra i giovani e delle belle cose che la gioventù riesce a fare in questo Paese, riuscendo a vincere anche l’apparente tragiedia della morte.

Il Festival, organizzato e realizzato grazie alla disponibilità degli amici di Francesco, che, in quanto tali,  firmano anche il manifesto della manifestazione, gode del patrocinio  del Comune di Ceccano.

Pietro Alviti’s Weblog

Menu