CECCANO – Ceccano al voto: Continua la campagna elettorale del candidato sindaco Angelino Stella

Tanta grinta, determinazione ed altrettanto entusiasmo, continuano a contraddistinguere la campagna elettorale che il candidato a Sindaco Angelino Stella sta portando avanti con i candidati del suo polo civico. Stracolmo di persone il Piazzale di San Pietro, dove si è tenuto nella serata di sabato 28 aprile, l’ultimo comizio, in ordine di tempo, da parte dello stesso.

Un particolare questo che testimonia quanto sempre più numerosi siano i suoi
sostenitori, che si appresta a lanciare in questi ultimi giorni decisivi per le
sorti del voto, una vera e propria sfida al rinnovamento della città.

Un rinnovamento che con la possibile vittoria elettorale, passerà non solo
attraverso l’elezione in consiglio comunale di persone realmente nuove,
qualitativamente preparate e professionali, ma soprattutto con l’attuazione di
un programma ben definito che lo stesso candidato a Sindaco ha messo in “nero
su bianco” e distribuito alla popolazione, toccando temi di fondamentale
importanza per una città che con la gestione amministrativa del Sindaco Antonio
Ciotoli, invece di compiere passi in avanti, negli ultimi anni, ne ha fatti
numerosi e fin troppi indietro.

Si sono concretizzati passi indietro, infatti, con la chiusura dell’ospedale e
del suo pronto soccorso, con la rimozione dalla struttura sanitaria di Ceccano
di un importante servizio di prevenzione, come quello della Tac che Ciotoli e
la sua maggioranza non hanno saputo difendere.

Passi indietro anche sotto il profilo del territorio, letteralmente stuprato
da decine di costruzioni di palazzi spuntati come funghi in ogni angolo della
città, anche in aree “protette”; scolastico, in quanto sono di fatto
“scomparsi” due importanti istituti di istruzione superiore in città: l’Ipsia e
l’Itis.

Passi indietro anche sotto il profilo ambientale, con un inquinamento sempre
più crescente, con decine di terreni soggetti a ordinanze che vietano il
pascolo e la coltivazione, ma anche con un numero impressionante di sforamenti
delle pericolosissime polveri sottili.

Così, di nuovo nel corso della serata di sabato, nella quale si è tenuto il
comizio presso il Piazzale di San Pietro, in via per Frosinone, il quale ha
visto la partecipazione entusiasta di centinaia di cittadini, a dimostrazione
del successo inaspettato che la campagna elettorale sta portando avanti sotto
il punto di vista dei consensi per il polo civico, anche in un luogo che si
credeva essere ancora soggetto alla “pressione politica” esercitata dal Sindaco
Ciotoli e da altri esponenti della sua attuale maggioranza, i quali sembrano
aver fallito anche all’interno dei loro quartieri di espressione elettorale.

Angelino Stella ha avuto nuovamente la possibilità di ribadire le motivazioni
della sua candidatura, illustrando allo stesso tempo il contenuto delle sue
proposte programmatiche per il rilancio della città di Ceccano.

Ambiente, salute, sanità, sicurezza, trasparenza amministrativa, gestione del
servizio idrico e del gas metano, sono alcuni dei punti su cui Stella sta
battendo con più forza nel corso di questa sua campagna elettorale, e che
possono essere così riassunti: svolgimento di una commissione d’inchiesta
medico-scientifica per accertare possibili correlazioni tra l’inquietante
incremento delle patologie tumorali tra la popolazione ceccanese e
l’inquinamento del territorio; la riapertura di un primo soccorso per i codici
bianchi e verdi, in modo tale da consentire ai ceccanesi ed i residenti dei
comuni limitrofi, di non dover più fare code interminabili presso il pronto
soccorso dell’ospedale di Frosinone anche per un semplice colpo di frusta o per
pochi punti di sutura dovuti ad un taglio; l’istituzione di una Tenenza dei
Carabinieri a Ceccano con la richiesta di incremento del personale militare
all’interno della caserma; l’utilizzo degli agenti di Polizia Municipale anche
in turni di notte, con le dovute retribuzioni sindacali previste con lo
svolgimento delle suddette prestazioni di lavoro; la verifica delle
inadempienze contrattuali tra il Comune di Ceccano ed il gestore idrico e la
costituzione in giudizio nei confronti dello stesso, appurato ciò; lo
svolgimento di una gara d’appalto (e non più un tacito rinnovo come fatto fino
ad ora) per la futura gestione del gas metano in città, circostanza questa che
porterebbe ad un netto abbattimento dei costi in bolletta per i cittadini, per
via della competenza con le altre società del settore.

Argomenti questi che stanno molto a cuore alla popolazione, specie in questo
periodo di profonda crisi economica, nella quale, in troppe circostanze, troppe
famiglie giungono sempre più con fatica alla fine mese e che sta portando anche
ad un incremento dei reati sul territorio, specie per quanto riguarda furti e
rapine.

Il comizio del Piazzale di San Pietro sembra essere l’anteprima di una
rivoluzione non più tanto silenziosa, che ha il coraggio di farsi sentire e
vedere, che comincia a mostrare i propri “muscoli” agli avversari politici, non
con gli insulti, ma con le proposte programmatiche, che sono la vera risposta
ai problemi della città ed alla loro risoluzione, che gioverà senz’altro a
tutti, nessuno escluso, poiché il polo civico guidato da Angelino Stella porta
avanti battaglie che hanno interessi collettivi e non personali.

Menu