CASSINO – Arrivano gli orti urbani, una risposta ai bisogni sociali del territorio

“La riunione di oggi è stata l’occasione per incontrare le associazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil pensionati ed i presidenti dei centri anziani della città al fine di iniziare un percorso di progettazione per la costituzione degli orti sociali sul nostro territorio.” A dichiararlo è stato il presidente della seconda commissione consiliare permanente, Andrea Velardocchia, al termine della seduta che si è tenuta questa mattina cui hanno preso parte anche l’assessore ai servizi sociali Stefania Di Russo e l’assessore all’ambiente Riccardo Consales.

“È un’idea – ha continuato Velardocchia – a cui l’amministrazione sta pensando da tempo e lo spunto è stato dato da una richiesta apposita formulata dalla Uil, che ringraziamo insieme alle altre sigle sindacali e i Centri anziani per la partecipazione. Il progetto mira a creare, come avvenuto in altre città, degli spazi da destinare alle coltivazioni di frutta ed ortaggi; spazi che potranno essere sia demaniali che privati dati in gestione. È un fenomeno che conosce sempre maggiore successo ed attenzione in seno alle amministrazioni comunali poiché gli orti costituiscono una risposta a diverse problematiche della società contemporanea. La solitudine e l’emarginazione degli anziani, l’abbandono e l’incuria di terreni, la perdita delle tradizioni agricole tesoro della nostra cultura trovano risposte in questo progetto che può, soprattutto, significare un nuovo approccio nella cultura dell’alimentazione più sana, con la riscoperta di prodotti ormai dimenticati, in particolare per le nuove generazioni.

Pertanto è bello immaginare gli orti come un momento di condivisione e di partecipazione tra i nonni ed i loro nipoti, nonché come momento di solidarietà tra i cittadini di un quartiere in questa attività di trasferimento delle reciproche conoscenze.” L’assessore Di Russo ha focalizzato l’attenzione sulla continuazione del percorso sociale dell’amministrazione. “Prosegue – ha sottolineato la Di Russo – l’impegno dell’amministrazione nell’affermare un concetto compiuto comunità solidale. Dopo i voucher, il progetto sul volontariato, nonno vigile e altre iniziative messe in campo, i cittadini di Cassino diventano sempre più attivi protagonisti del miglioramento della nostra realtà. Parte un lavoro congiunto tra Amministrazione e i soggetti presenti oggi a questo tavolo, per preparare la regolamentazione e la forma più idonea di gestione degli orti.”

A concludere è stato l’assessore all’ambiente, Riccardo Consales che ha aggiunto: “si tratta di un’iniziativa che si pone l’obiettivo di recuperare e valorizzare aree verdi della città. Il tutto è nato prendendo spunto da progetti fatti da altre città, laddove le aree verdi assegnate attraverso un bando a singoli appartenenti alle fasce sociali più deboli hanno permesso di riqualificare le stesse, garantendo la funzione sociale di coinvolgimento delle persone non più giovani e nello stesso tempo riavvicinando fasce intere della popolazione nella riscoperta dell’agricoltura di qualità a km zero. Il progetto, inoltre, verrà analizzato anche dalla commissione consiliare permanente ambiente e lavori pubblici in modo da verificare, con il presidente Rino Fiorentino, anche la disponibilità effettiva delle aree demaniali all’interno della città di Cassino.”

Menu