lunedì 16 Giu 2014

Carlo entra, Antonio esce: una coincidenza bagnata di sangue innocente

Non abbiamo ancora avuto modo di metabolizzare l’orrore compiuto a Milano che subito arriva un’altra notizia da Belluno destinata a far discutere. Il contesto criminale è più o meno lo stesso, ossia quello dell’uxoricidio. Cambia però quello storico, perché il delitto è stato compiuto sette anni fa. Antonio Soccol, detenuto dal 2007 nel carcere di Baldenich sarà liberò nel prossimo Ottobre.

Condannato inizialmente a 16 anni per l’omicidio della moglie Miriam Parissenti, all’epoca 44enne, con una ventina di coltellate, tra sconti di pena e benefici è arrivato alla fine della sua esperienza in prigione. L’ingegnere, oggi 55enne, per la verità usufruisce già del regime di semilibertà ed è solito uscire dal carcere quotidianemente per andare a lavoro a piedi. Il suo avvocato, Claudia Bettiol, ha dichiarato a Il Gazzettino (clicca qui per leggere) che «se la pena ha una funzione rieducativa in questo caso l’obiettivo è stato raggiunto».

Leggendo questa notizia non di può fare a meno di pensare a Carlo Lissi, il 31enne che ha confessato ai carabinieri di aver sgozzato sabato scorso la moglie ed i due figli piccoli prima di andare a vedere tranquillamente Inghilterra-Italia al pub (clicca qui per leggere). In questo caso l’omicidio è triplice, ma la sostanza non cambia, perché per quanto una persona possa essere stimolare appetiti violenti, non merita la soppressione.

L’uomo è stato trasferito in carcere. Ma cosa succederà tra qualche anno, quando tutti dimenticheremo? Anche per lui ci sarà uno sconto della pena? Anche lui tra sei o sette anni si riapriranno le porte della libertà? Queste domande ci tormentano la mente mentre scriviamo e ci tocchiamo la gola immaginando quei due bambini sgozzati come agnellini pasquali. Proviamo sensazioni di nausea che ci devastano, la rabbia è quasi insopportabile. Ci vuole davvero una forza sovraumana per non giudicare sommariamente eventi del genere.

PUBBLIREDAZIONALE - Ecco tutti i vantaggi di chi sceglie il nostro efficiente servizio di assistenza. Sono già 300 le famiglie che ci hanno scelto.

I più letti di oggi
Ceprano, scontri tra tifosi dell'Arce e di Sora allo stadio, carabiniere resta ferito
1

FROSINONE TODAY - Disordini allo stadio nella partita Arce-Sora un carabiniere resta ;Il fatto è verificato domenica presso lo ...

Cassino, investe un ragazzino e fugge. Ricercato in tutta Italia si è costituito
2

FROSINONE TODAY - Si è costituito nel carcere di Cassino il ventenne ricercato in tutta Italia con l'accusa di aver investito e ...

Dov’era Ruspandini quando combattevamo gli inquinatori?
3

ALESSIO PORCU - di Sara BATTISTI - Consigliere Regionale del Lazio (Pd) Il Senatore Massimo Ruspandini continua ad additare una sola parte politica ...

Ti potrebbe interessare
Kenneth Yen: il mister miliardo taiwanese ci ha lasciato

Kenneth Yen - Si è spento il 03 Dicembre 2018 Kenneth Yen, imprenditore taiwanese nonché una delle persone più ricche del pianeta. Nato a Taipei il 23 ...