venerdì 24 Feb 2012

Carabinieri arrestano 21enne di Strangolagalli per attentato incendiario alle auto del Comandante dei CC di Ceprano

 

Alle prime ore del mattino, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Pontecorvo, in collaborazione con il personale della Sezione di Polizia Giudiziaria Carabinieri della Procura di Frosinone, a conclusione di una complessa e articolata attività investigativa, hanno dato esecuzioneall’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dall’Ufficio G.I.P. del Tribunale di Frosinone – Dott. Francesco Mancini, su conforme richiesta della Procura della Repubblica – Dott.ssa Rita Caracuzzo, nei confronti di un ventunenne di Strangolagalli, ritenuto responsabile del reato di “danneggiamento seguito da incendio”.

Le risultanze investigative raccolte dai militari operanti, scaturite a seguito dell’attentato incendiario delle autovetture di proprietà del Comandante della Stazione Carabinieri di Ceprano, avvenuto nella notte tra il 18 ed il 19 novembre u.s., hanno consentito di pervenire all’identificazione del giovane e di un minorenne, residente ad Aquino, quali responsabili in concorso del grave atto intimidatorio.

L’arrestato, unitamente al minore, dopo aver prelevato benzina da un distributore di Arce, si recò nei pressi dell’abitazione privata del maresciallo e dopo aver  parcheggiato il proprio veicolo in una strada adiacente si  avvicinò a piedi alle autovetture  incendiandole per poi fuggire immediatamente.

Nella circostanza, a causa del fuoco delle autovetture seguiva un imponente incendio che interessava un altro veicolo di proprietà di una vicina, la recinzione  e l’ingresso dell’abitazione del Maresciallo. L’incendio veniva spento solo dopo diverse ore dal pronto intervento dei VVFF.

Le indagini  hanno permesso  poi di accertare che l’atto intimidatorio è stato posto in essere per ritorsione nei confronti del militare, noto per essere stimato, capace e sempre attento alle esigenze di prevenzione e repressione di reati nel territorio di Ceprano. L’arrestato, già noto alle Forze di Polizia per aver commesso diversi reati contro la persona, era stato deferito nel 2009 in stato di libertà dal maresciallo per il reato di “lesioni”, poiché aveva picchiato un coetaneo del luogo.

L’arrestato è stato associato presso la Casa Circondariale di Frosinone.


PUBBLIREDAZIONALE - Il grandissimo store sorano fa "all in" mettendo sul piatto tutte le occasioni disponibili. Stavolta c'è davvero da leccarsi i baffi.

I più letti di oggi
Sora, ancora una morte inspiegabile. Donna trovata priva di vita in casa
1

FROSINONE TODAY - Ancora una morte apparentemente senza senso a Sora a chiudere un 2018 funestato da tragiche scomparse come quella di qualche settimana ...

L’uomo di Collepardo: Bannon attacca Papa Francesco, «è da disprezzo»
2

ALESSIO PORCU - L'attacco è scritto nero su bianco, sull'edizione americana del mensile Spectator. Steve Bannon, l'ex capo stratega del presidente Donald Trump, l'uomo ...

Cassino, apre il gas e minaccia di far saltare il palazzo: bloccato da Carabinieri e Vigili del Fuoco
3

FROSINONE TODAY - In preda all'ennesima crisi depressiva ha aperto la valvola del gas con l'intenzione di volersi uccidere. Questo rischiando ...

Ti potrebbe interessare
Kenneth Yen: il mister miliardo taiwanese ci ha lasciato

Kenneth Yen - Si è spento il 03 Dicembre 2018 Kenneth Yen, imprenditore taiwanese nonché una delle persone più ricche del pianeta. Nato a Taipei il 23 ...