sabato 31 agosto 2013

“Camorra: una provincia avvelenata dai rifiuti e dai silenzi”. Il Siulp attacca la politica

Non ci stupiscono le dichiarazioni del pentito di camorra SCHIAVONE, poiché rappresentano soltanto l’ennesima agghiacciante conferma degli interessi e degli affari che la criminalità organizzata ha curato e cura in questa provincia. Non solo il traffico illegale dei rifiuti, che ha ridotto questa realtà in una velenosa pattumiera, ma anche gli affari in altri ambiti hanno segnato e segnano il contesto socio-economico della Ciociaria. Mentre questa O.S. denunciava la presenza delle mafie, politici in compagnia di rappresentanti istituzionalim a partire da prefetti e questori, si prodigavano nel tentativo di dimostrare che erano tutte fantasie, alternando vergognosi momenti di puro negazionismo a silenzi sconcertanti che hanno favorito inevitabilmente gli affari illeciti della criminalità organizzata.

Un atteggiamento che per decine di anni ha impedito di attuare un’adeguata opera di contrasto da parte dello Stato, le cui conseguenze rischieremo di pagarle per gli anni a venire. Eppure i segnali erano chiarissimi, le anomalie palesi ma per i responsabili dell’ordine e la sicurezza pubblica e per una politica imbelle, per anni, non si è visto nulla e tutto, secondo le loro dichiarazioni, era tutto sotto controllo. In questo contesto hanno proliferato attività incompatibili con il livello sociale ed economico di questa realtà, costellata di autosaloni di lusso, sportelli finanziari, centri commerciali, nonché, soprattutto negli ultimi anni, in piena crisi, lottizzazioni edilizie per centinaia di milioni di euro. Ora, SCHIAVONE ci sbatte in faccia una terribile realtà, ossia, che la camorra aveva reso una sporca, maleodorante, velenosa pattumiera la Ciociaria e l’intero Basso Lazio e che per questo molta gente morirà di cancro.

Troppe sono le responsabilità se, fino a poco tempo fa, su certi temi c’era il silenzio da parte dei rappresentanti dello Stato, e sarebbe auspicabile che si facesse definitivamente chiarezza se tali atteggiamenti fossero il frutto dell’ignoranza, dell’ignavia o, peggio ancora, della corruzione. Noi continuiamo e continueremo a chiedere un maggiore impegno nell’attività info-investigativa e repressiva nei confronti delle mafie e della criminalità organizzata, così come continueremo a chiedere che sia fatta luce sulle zone grigie, sui punti di contatto tra Stato e mafia emersi anche negli ultimi anni da complesse e delicate indagini. Ribadiamo che occorre anche di un ricambio della dirigenza, in particolare, quella che in questi anni non ha prodotto nulla che, allo stato, potrebbe essere pure premiata dal Dipartimento della P.S..Il problema mafie è grave servono risorse di ogni genere e, soprattutto, servono servitori dello Stato che abbiano la voglia e la professionalità di sostenere una battaglia così difficile.

Fino al 1° Giugno, cucine, soggiorni, camere da letto, complementi d'arredo e tanto altro... con sconti reali dal 30% al 70%!

Giovane badante peruviana drogata e violentata dal datore di lavoro
1 giorno fa

FROSINONE TODAY - Badante peruviana di trenta anni drogata e violentata dal datore di lavoro. Queste le accuse per le quali &...

Calci e pugni contro la moglie, in manette un albanese di 40 anni
23 ore fa

FROSINONE TODAY - Maltrattamenti in famiglia. Questa l'accusa che ha portato i carabinieri della stazione di Ferentino a far scattare le manette ...

Roma/Anagni - Sequestrate 20mila paia di scarpe contraffatte
19 ore fa

LA PROVINCIA - La Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Roma ha sequestrato venti mila paia di scarpe contraffatte e denunciati i ...

Guardia Medica: ma quale atto dovuto? La nota di Loreto Marcelli (M5S)
4 ore fa

LORETO MARCELLI - «In merito alle dichiarazioni rilasciate dal Direttore Sanitario facente funzione dell’ ed apprese dai mass media si ritiene opportuno fare ...

Da oggi chiamatelo Sir Davide!
13 ore fa
3

DAVIDE ZAPPACOSTA - "Solo un ragazzino che insegue i suoi sogni". Così Davide Zappacosta sulla sua pagina social, dopo il successo del Chelsea ...

Grande partecipazione nel giorno del ricordo di suor Elena Mattiucci
15 ore fa

SUOR ELENA MATTIUCCI - Domenica 13 maggio è stata ricordata l’indimenticabile figura di suor Elena Mattiucci per volontà dell’Associazione Iniziativa Donne :grande partecipazione da ...

Ci ha lasciato Pietrina Giuseppina Bruni
16 ore fa
1

PIETRINA GIUSEPPINA BRUNI - Il giorno 19 Maggio 2018 alle ore 12:00 è venuta a mancare all'affetto dei suoi cari, all'età di anni 89, PIETRINA GIUSEPPINA BRUNI (vedova Grieco). ...

Sora entra nel circuito di ArtCity
23 ore fa

ROBERTO DE DONATIS - “La città di Sora entra nel circuito di ArtCity! - Così ha dichiarato il Sindaco Roberto De Donatis. Ieri a ...

Esposti del M5S Sora: l’ANAC apre dei fascicoli
23 ore fa

FABRIZIO PINTORI - «In passato il M5S Sora ha presentato vari esposti all’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) sia in merito all’espletamento ...

Biosì Indexa Sora: Caneschi in Nazionale
1 giorno fa

BIOSì INDEXA SORA - Agli ordini del tecnico Gianluca Graziosi, e assieme al gruppo dei convocati, arriva finalmente il primo impegno ufficiale che farà ...

Festeggiamenti in onore di S. Restituta: il programma completo
1 giorno fa
3

SANTA RESTITUTA - E’ stato reso noto il programma ufficiale dei festeggiamenti in onore di Santa Restituta, Patrona della città di Sora e ...

Sora - Casapound: 'Pontrinio e S.Giuliano quartieri abbandonati'
1 giorno fa

CASAPOUND - FONTE: LA PROVINCIA QUOTIDIANO - Nella giornata di ieri la città è stata tappezzata di volantini e manifestila cui ...

MADE IN SORA - Design Ricamo: intervista ad Adele Rufo
2 giorni fa
6

ADELE RUFO - Design Ricamo di Adele Rufo è un'impresa giovane nata nel 2014 a Sora che si occupa di personalizzazioni ricamate su abiti, abbigliamento ...