sabato 24 settembre 2016 redazione@frosinone24.com

Bellissima iniziativa promossa dal II Istituto Comprensivo di Frosinone

Ricco di contenuti il convegno ‘La pratica musicale dalla scuola primaria al liceo’, svoltosi a Frosinone il 22 settembre presso i locali del plesso scolastico ‘La Rinascita’, promosso dal II Istituto Comprensivo di Frosinone e presieduto dalla dirigente, prof.ssa Mara Bufalini. Come spiegato anche dalla responsabile del progetto Prof.ssa Marina Angelini, il II comprensivo si pone quale capofila di una rete di istituzioni, tra cui il III IC di Frosinone e gli IC di Fiuggi, Supino, Aquino e Tecchiena, aderenti al progetto ‘Suonalto’ per l’attuazione del DM 8/11 che prevede un importante sviluppo della pratica musicale in tutti i livelli educativi quale fondamentale medium per la formazione. La giornata di studi all’insegna della musica si è aperta dunque con un breve concerto di benvenuto affidato all’orchestra giovani “L.Pietrobono” unitamente al coro ‘Suonalto’ diretti dall’esperta bacchetta del M° Tonino Ciammaruconi. Di assoluto prestigio anche la scaletta degli interventi accademici che dopo il saluto della prof.ssa Mara Bufalini, incentrato sull’educazione al bello quale indispensabile veicolo di crescita civile, hanno animato il convegno, salutato anche dai complimenti del sindaco Nicola Ottaviani e dal presidente della Provincia Antonio Pompeo presenti alla manifestazione.

Al chiar.mo prof. Luigi Berlinguer, ministro emerito dell’Istruzione nonché presidente del Comitato Nazionale per l’Apprendimento Pratico della Musica Università, è affidata la prima densa relazione nella quale l’insigne accademico ha sottolineato come la musica per la sua natura, implichi un ripensamento profondo e per questo estremamente formativo della metodologia didattica, auspicandone l’inserimento curricolare a tutti i livelli. Un’analisi più tecnica sulle prospettive attuative del DM 8/2011 MIUR è presentata dalla prof.ssa Annalisa Spadolini del CNAPM. Coinvolgente come di consueto anche l’intervento sui modelli didattici transdisciplinari della prof.ssa Franca Ferrari, luminare della Pedagogia Musicale italiana, così come ricco di spunti, sul valore dell’esperienza d’insieme, il discorso del M° Simone Genuini, Direttore della Juni Orchestra di Santa Cecilia; la prof.ssa Amalia Lavinia Rizzo di Uniroma3 ha sottolineato il valore formativo della musica a livello emotivo-espressivo; Il prof. Antonio Nicchiniello del Liceo Musicale di Frosinone si è invece soffermato sull’ opportunità di una diffusione capillare della coscienza musicale nel territorio mentre la prof.ssa Lucia di Cecca del Conservatorio di Frosinone ha rimarcato il valore del confronto pedagogico con le realtà internazionali. Dopo la pausa, coordinata dalle impeccabili hostess provenienti dai corsi dell’IIS Angeloni di Frosinone, il convegno ha presentato un altrettanto ricco programma laboratoriale: dalla esposizione della metodologia Orff a cura della proff.ssa Gabriella Pasini al valore dell’espressione vocale e corale evidenziato dagli interventi delle proff.sse Rita Nuti e Paola Zuccaro fino alle innovative tecniche didattiche del prof. Lucio Ivaldi del Conservatorio di Frosinone. Una manifestazione coraggiosa, densa e pionieristica che testimonia una volta di più la linea di innovazione nella tradizione che costantemente caratterizza le attività del II Istituto Comprensivo di Frosinone; la ricerca di quella coscienza estetica che si trasforma in sentimento etico esemplata nel classico eppur attualissimo motto ‘Kalòs kai agathòs’.

foto-principale

fototerza

DOPO AVER LETTO QUESTO ARTICOLO MI SENTO
  • INDIGNATO
  • TRISTE
  • INDIFFERENTE
  • ALLEGRO
  • SODDISFATTO
VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO?
Per ricevere le nostre notizie su smartphone o tablet: clicca qui e scarica la nostra App gratuita
I PIU' LETTI IN CIOCIARIA