lunedì 5 marzo 2012

Bando aperto ai giovani per il progetto “Green Generation”

Entra decisamente nel vivo il progetto “Green Generation”. Si tratta di un PLG – Piano Locale Giovani – che vede attivamente impegnati quattro comuni della nostra provincia grazie ad un finanziamento ministeriale assicurato dalla Regione e dall’Amministrazione provinciale di Frosinone. Municipalità capofila per questo progetto, che è di sicuro tra i più innovativi di questi ultimi anni, è il Comune di Morolo che, insieme a Supino, Patrica e Fumone, ha aperto il bando – disponibile da venerdi sui loro rispettivi siti web – per offrire a 30 giovani più 5 uditori, con età tra i 16 ed i 28 anni, la possibilità di diventare operatori di Marketing Territoriale e quindi risorse umane disponibili per il territorio lepino ed ernico attraverso un corso gratuito di appena 50 ore. L’idea in concreto è quella di permettere ai giovani, all’interno di questo territorio che si estende per circa 104 chilometri quadrati, di avere una concreta opportunità di tirocinio, trasformabile a seconda delle vocazioni anche in una attività lavorativa negli ambiti del Turismo e della Promozione culturale. Ovvio che per ottenere questa opportunità – completamente gratuita – bisognerà formalizzare una domanda, il cui modulo è prelevabile sia presso le segreterie comunali che sui siti internet dei quattro enti locali, entro la data di scadenza fissata al prossimo 2 aprile. Il requisito fondamentale minimo per accedere alla formazione del progetto “Green Generation” è l’iscrizione nelle liste di collocamento e poi, fino a 20 anni l’iscrizione ad una scuola superiore, mentre dai 21 ai 28 anni, è necessario è il possesso di un diploma di scuola media superiore e l’iscrizione regolare ad un corso di laurea. Il corso prevede oltre a lezioni frontali tenute da docenti universitari e formatori, anche stage e attività seminariali ed anche un intervento formativo di tecnici della regione con competenze sull’agricoltura no food. L’inizio dell’attività formativa è previsto per il 7 aprile prossimo e andrà avanti fino a metà giugno, impegnando i partecipanti un solo pomeriggio a settimana in sedi messe a disposizione, di volta in volta, a Morolo, Supino, Patrica, Fumone ed anche presso l’Amministrazione provinciale che ospiterà almeno un paio di incontri. Al termine del corso di formazione che, anche l’anno prossimo sarà rimesso a bando per dare opportunità ad altre risorse umane di accedervi, sarà rilasciato ai partecipanti un attestato di frequenza certificante l’acquisizione di competenze in uno dei settori che, tra l’altro, oltre a far parte delle misure promosse a gran voce dalla Comunità Europea, è tra quelli di maggiore impatto occupazionale.

Progetto “Green Generation”