Banca Popolare del Frusinate Basket Cassino sconfitta dopo 2 over time 77-79

Sconfitta onorevole per la nostra formazione, che, dopo due over time si arrende a Marino che con questa vittoria entra di diritto tra le prime quattro del girone G della divisione nazionale C.
Cassino con gli uomini contati, Tamburrini e De Santis out per problemi vari, coach Porfidia è costretto a portare in panca addirittura Borozan, il montenegrino è in attesa di operazione, durante la gara poi perde anche Violo per una botta al ginocchio operato, insomma nonostante tutte le difficoltà comunque riesce a tenere testa agli avversari che con le maggiori rotazioni alla fine vincono di soli 2 punti.
Il grande cuore biancorosso questa volta nulla ha potuto contro la malasorte e la feroce determinazione degli avversari che a questo punto della stagione portano in alto le quotazioni dei castellani e aprono scenari incredibili per definire la griglia play-off. La BPF si arrende per la seconda volta nella sua casa che come di consueto offre una cornice di pubblico e di tifo adeguato con il parquet nuovo appena installato, Canzano e compagni, rimandano invece la conquista definitiva dei play-off magari nella prossima trasferta fondana prevista per il 14 aprile .
Una bella partita che ha visto le due formazioni in pratica sempre attaccate per tutto l’arco dei 50 minuti giocati, Cassino subito in palla mette il muso avanti e sembra poter gestire la gara, primo parziale 23-18. Marino usa l’esperienza dei suoi giocatori di riferimento e piano piano con Monti nel pitturato comincia a respingere colpo su colpo ai padroni di casa che non riescono a distanziare gli avversari, eloquente il risultato sulla seconda sirena 36-35. Terza frazione in pratica in fotocopia con Marino sospinta da Lanfaloni e Spizzichini a mettere il muso avanti prima della veemente reazione ciociara che rimette avanti la BPF alla terza sirena ancora di un solo punto, 52-51.
Ultimo quarto Cassino perde Violo per una botta al ginocchio, Simeoli impalpabile esce per il 5° fallo e le cose si complicano in casa biancorossa, Canzano e Guida in serata magica lottano come leoni feriti, Confessore infila quattro tiri liberi in sequenza e rimette avanti Cassino a pochi istanti dalla sirena, Ciavarro fa 1/2 dalla lunetta e il punteggio si fissa sul 63 pari.
Nel primo over time gli ospiti sembrano più in palla potendo contare su maggiori rotazioni, Porfidia come detto è a corto di uomini e si arrangia come può, ricorre spesso a Pantano, Esposito e Candelaresi ma a questo pinto della gara il gigante Monti diventa imprendibile e Marino sembra in grado di chiudere la partita. Capitan Canzano e Guida indomabili in campo per oltre 45 minuti sorreggono tutta la squadra e riescono, anche grazie agli errori dalla lunetta di Lanfaloni ad allungare la gara per altri 5 minuti.
Secondo over time con Cassino allo strenuo delle forze, Ciavarro spinge i suoi avanti ma è l’incredibile tripla di Mimmo Canzano a riportare Cassino a un solo punto 77-78 a pochi istanti dalla fine. Lanfaloni segna un tiro libero con l’ultimo pallone in mano ai nostri che con Canzano provano a impattare, ma il ferro purtroppo questa volta ci condanna a una sconfitta dolorosa ma cha al tempo stesso rende evidente tutto il nostro valore, GRAZIE RAGAZZI VA BENE LO STESSO.

Menu