2 dicembre 2013 redazione@ciociaria24.net

Ballarò e la Vita in Diretta al Comune di Frosinone

Le due note trasmissioni Rai di “Ballarò” e “La Vita in Diretta” hanno intervistato il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani, per sottolineare il caso anomalo del Comune capoluogo, all’interno della battaglia intrapresa dagli oltre 8000 municipi italiani contro il governo, per la restituzione integrale dell’Imu. Se da un lato, sono infatti circa 2600 i comuni italiani che hanno innalzato volontariamente l’Imu dallo 0,4% allo 0,6%, chiedendo la restituzione al governo, dall’altro il Comune di Frosinone risulta addirittura aver subito la beffa del piano di rientro. Il Ministero degli Interni e la Corte dei Conti, infatti, prima di autorizzare il ripianamento decennale dei circa 50 milioni di debiti del capoluogo, avevano obbligato il Comune di Frosinone ad innalzare l’aliquota Imu, con la possibilità di rifondere il Comune delle medesime somme, senza intaccare le famiglie dei residenti. Ora invece, con le nuove disposizioni di fine novembre, il governo non intenderebbe mantenere gli impegni assunti, obbligando il Comune di Frosinone a rivedere l’imposizione tributaria, a distanza di appena una settimana dall’approvazione del piano di risanamento decennale, disposto dalla Corte dei Conti regionale il 19 novembre scorso. “Ballarò” e “La Vita in Diretta” si sono interessate di questo caso assolutamente singolare, unico nel suo genere, pur considerando che le ulteriori decisioni del governo rischierebbero di incidere su oltre 20 milioni di cittadini, con vari aumenti dell’Imu, quantificati per il Comune di Frosinone a circa 80 euro di media ad immobile.

Menu