lunedì 14 aprile 2014

Ausonia: coltellate tra fratelli. Arrestato 53enne

Stamane i carabinieri della stazione di Ausonia hanno arrestato un 53enne del luogo, affetto da disabilità motoria, poiché ritenuto responsabile di “tentato omicidio aggravato e premeditato, nonché porto ingiustificato di oggetti o strumenti atti ad offendere”. L’uomo, presso la propria abitazione, nel corso di un violento litigio scaturito per futili motivi riferiti alla ripartizione dei beni derivanti da eredità familiare, dopo aver impugnato un coltello da cucina precedentemente occultato all’interno della propria carrozzella ha tentato improvvisamente di colpire il fratello 52enne.

Nella circostanza la vittima, sebbene fosse riuscito inizialmente a disarmare l’aggressore, è stato poi colpito da diversi fendenti sferrati con un ulteriore coltello da cucina. A seguito dell’aggressione e della conseguente colluttazione, è intervenuta la figlia della vittima, che ha chiamato il 118 per i soccorsi.

I due fratelli, trasportati al pronto soccorso dell’ospedale di Cassino, sono stati riscontrati affetti da “ferite da taglio e punta base emitorace sx e coscia sx” (la vittima) e da “frattura del corpo vertebrale con disallineamento dei frammenti, frattura pluriframmentaria delle ossa proprie del naso, ferite da taglio multiple mano dx” (l’aggressore). I militari intervenuti hanno sequestrato l’abitazione e di nr. 2 coltelli da cucina utilizzati per l’aggressione, aventi rispettivamente la lama della lunghezza di cm. 5 e di cm. 25. L’arrestato, ricoverato presso l’Ospedale Civile di Cassino, è piantonato dagli stessi militari.