Asse Attrezzato Frosinone: ragazze nude in strada di giorno. Carabinieri e Polizia ne fermano 26

Ancora una volta la coordinata attività della Polizia di Stato ed Arma dei Carabinieri al servizio del cittadino per contrastare il fenomeno dello sfruttamento della prostituzione. Questo pomeriggio le pattuglie volanti e le radiomobili hanno pattugliato la “strada del sesso “ ovvero la zona industriale della città lungo la quale donne giovanissime, per lo più straniere, offrono prestazioni sessuali in cambio di denaro.

Le numerose famiglie che percorrendo in auto la strada a luci rosse assistendo alla esposizione di corpi femminili denudati utilizzati per attirare i clienti hanno dato l’allarme. Non è tardata ad arrivare la risposta delle forze di Polizia che con l’attività di oggi hanno frenato l’attività di sfruttamento della prostituzione garantendo al contempo una più sicura viabilità spesso compromessa dai repentini rallentamenti di curiosi viaggiatori.

Ventisei in tutto le ragazze fermate: venti rumene, quattro nigeriane, una bulgara ed un’italiana, tutte accompagnate presso gli uffici della Questura per verificare la regolarità della loro posizione sul territorio nazionale e la conseguente adozione dei relativi provvedimenti amministrativi.

L’operazione diretta dal Vice Questore Aggiunto Dott. Simeone, coordinata dal Vice Questore Aggiunto Dott. Di Franco ha visto impiegato personale delle Volanti e dell’Ufficio Anticrimine della Questura, oltre alle pattuglie radiomobili del Comando Provinciale di Frosinone e della Compagnia di Anagni.

Menu