Arrestato in Olanda latitante ciociaro

Nella mattinata del 15 luglio 2014 in Meppel (Olanda), a conclusione di articolata e prolungata attività investigativa condotta dai militari della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo, collaborati dal Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia – Divisione Interpol, personale della Polizia Nazionale Olandese ha tratto in arresto un latitante residente in Ciociaria, volontariamente sottrattosi all’esecuzione dell’Ordine di Carcerazione emesso il 2 settembre 2013 dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cassino, a seguito di sentenza definitiva pronunciata dalla Corte di Appello di Roma, dovendo espiare la condanna definitiva di anni 9 e mesi 10 di reclusione inflittagli per il reato di violenza sessuale aggravata, continuata.

L’uomo, oggi 69enne, era stato ritenuto colpevole, in tutti i gradi di giudizio, del reato di violenza sessuale nei confronti di minore. Una storia venuta alla luce nell’anno 2002 grazie alle confidenze della minore poi portate a conoscenza dei militari della Compagnia Carabinieri di Pontecorvo i quali, dopo accurate e meticolose indagini, raccolsero inconfutabili elementi di reità a carico dell’uomo tratto poi in arresto su ordine del G.I.P. di Cassino in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere nell’aprile 2002.

All’uomo non è bastato rifugiarsi nel piccolo paese Olandese atteso che, le complesse attività di ricerca, attivate dai militari operanti immediatamente dopo la sentenza definitiva di condanna e condotte senza sosta per tutto il periodo di latitanza, consentivano dopo lunghe indagini di giungere alla sua localizzazione e alla conseguente cattura grazie anche alla fattiva collaborazione della 2^ Sezione del Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia – Divisione Interpol – S.I.RE.N.E. .

Menu